Primo premio per il compositore vercellese Paolo Boggio al Concorso Internazionale di Composizione Franco Evangelisti.

Primo premio con “Elegia”

Il compositore vercellese Paolo Boggio si è aggiudicato il primo premio al Concorso Internazionale di Composizione Franco Evangelisti. L’artista ha conquistato il riconoscimento con il brano “Elegia”, pensato per flauto, sax contralto e pianoforte. Il brano è stato eseguito dall’Ensemble “Suono Giallo”.

Il commento di Boggio

«Sia nell’iconografia che nella letteratura medievale esiste il “tema” della contesa tra demoni e angeli di persone in articulo mortis. Lo stesso soggetto, traslato al post mortem, trova spazio in tutte le letterature “di genere”, dal Libro Tibetano al Libro Egiziano dei Morti, alle Lamine Orfiche, in cui si narrano le vicissitudini del defunto “in attesa di giudizio” – osserva – Lo schizzo sulla copertina della partitura, dai tratti volutamente fumettistici, raffigura il momento centrale di questa allegoria. Vi si vedono angeli che, “scendendo dalle stelle”, riescono a sottrarre un’anima alle fauci degli “Anubi” sottostanti, (raffigurati come coccodrilli) intenti a sbranare schiere di new entries un po’ meno fortunate».

Leggi anche:  Processo Expo assoluzione piena per quattro vercellesi

L’autore

Boggio ha studiato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e al Royal College of Music di Londra. Ha inoltre conseguito il dottorato di ricerca al Conservatorio di Birmingham. Nel suo curriculum figurano inoltre numerosi premi in importanti concorsi.