Presenza di latte nella bresaola di tacchino. La consumazione del prodotto potrebbe causare problemi per gli intolleranti al latte e ai suoi derivati.

Presenza di latte nella bresaola di tacchino

Come riport novaranetweek.it, il ministero della salute ha richiamato un lotto di bresaola di tacchino Rigamonti per presenza allergeni non dichiarata sulla confezione. Il lotto di produzione n° 719470311, del salumificio Rigamonti ha infatti la presenza di latte. L’allergene non è dichiarato in etichetta, per cui il lotto in questione è stato richiamato. Chi lo avesse acquistato e fosse intollerante al latte e ai suoi derivati può riportare il prodotto nel punto vendita. La data di scadenza del lotto, venduto in confezioni da 90 grammi, è del 3 febbraio 2020.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE