Posti di lavoro a rischio nell’area di servizio “Le risaie ovest”: oggi il termine.

Posti di lavoro a rischio

Forte preoccupazione sul nostro territorio per la sorte dei lavoratori dell’area di servizio Le Risaie Ovest di Stroppiana che si affaccia sull’Autostrada A26. Si tratta di nove dipendenti che rischiano il posto. «Il tempo stringe e serve una soluzione a breve – sottolineano Sean Sacco e Michelangelo Catricalà del Movimento Cinque Stelle, il primo consigliere regionale del Piemonte, il secondo candidato sindaco alle comunali di Vercelli dello scorso 26 maggio e oggi componente dell’opposizione in consiglio – infatti entro il 29 luglio (oggi per chi legge – ndr) data in cui Autostrade per l’Italia ha avanzato la pretesa di rilascio dell’area libera. Questa situazione si è creata con il subentro del nuovo gestore in seguito alla gara per la concessione dell’area di servizio in cui lavorano, ad oggi, i dipendenti dalla RREM che aveva in carico l’area ristoro».

Leggi anche:  Incidente in autostrada tra camion: due feriti

Il caso in comune e in regione

«E’ grave che non siano stati predisposti provvedimenti necessari per la conservazione del posto di lavoro degli addetti impiegati nell’area di sosta al contrario di quanto stabilito dalla normativa vigente che prevede adeguate tutele per i lavoratori – proseguono i due esponenti pentastellati – informeremo il Ministero e porteremo il caso in Consiglio regionale ed in Consiglio Comunale a Vercelli chiedendo, ad ogni livello, l’interessamento dei soggetti competenti fra cui Autostrade per l’Italia concessionaria della tratta in questione affinché intervenga scongiurare il licenziamento collettivo».