Post omofobo: Giuseppe Cannata, vicepresidente del consiglio comunale, ha chiesto scusa e si è autosospeso.

Post omofobo

«Non sono omofobo e non intendevo assolutamente offendere nessuno. Se l’ho fatto, chiedo scusa. Sono un medico, ho sempre aiutato tutti e ho tanti amici omosessuali che stimo e a cui voglio bene». Sono le parole di Giuseppe Cannata riportate da Ansa dopo il caso del post su Facebook. Il consigliere ha fatto sapere inoltre che si autosospenderà dal gruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale.