Parco Motoristico a Vercelli: progetto unico al mondo

Parco Motoristico: progetto unico al mondo

L’auspicio è che fra due, tre anni, tanto sarebbe il tempo tecnico necessario, l’area ex Zust Ambrosetti, alle porte di Vercelli sia diventata un polo ludico.sportivo e di ricerca nel campo dello sport motoristico. Ci saranno piste per le auto e per le moto, un hotel da 90 posti, 23-24 box, servizi vari. E’ pensato per consentire agli amatori di correre in una pista sicura, mentre il resto della famiglia se la spassa in altre attività.

Ci sarà spazio per un’area di educazione stradale, una collinetta centrale, uno spazio per la sperimentazione…. Il progetto nasce già pronto per quando lo sport dei motori passerà all’elettrico. Ed è un’iniziativa che nasce a Vercelli, coinvolgendo poi tecnici di livello nazionale ed internazionale.

Il nome della società è “X Race Vercelli”, e che potrebbe portare 150 posti di lavoro e un flusso di amatori non solo dal classico triangolo Piemonte, Lombardia, Liguria, ma anche dalla Svizzera dove questi impianti non sono consentiti.

Sarà anche ad impatto zero, le emissioni sonore saranno quelle di una normale strada e verrà pure rinaturalizzata una parte dell’enorme distesa di asfalto.

Il progetto è stato presentato stamane in municipio, il Comune lo appoggia fermamente.

Ideato per il futuro

Per spiegare il tasso di innovazione del progetto basta sottolineare che sono possibili ben 12 percorsi.

La pista principale è modificabile in tre configurazioni
Percorso A (lento) di 2570 m, percorso B (semiveloce) lungo 2.550 metri e il percorso C (veloce) 2.380 metri di sviluppo con poche curve e un rettilineo importante di quasi 1 Km.

Leggi anche:  Tossina nel caffè bio: richiamato un lotto

Le altre piste/aree previste

Alcuni percorsi previsti dal progetto

Percorso Motard in asfalto da 1.400 m con rettilineo da 203 metri;

Percorso D (pista corta/Drifting) da 1.490 metri, rettilineo principale 206  m. e rettilineo secondario 215 metri;

Percorso E, un anello per inseguimento (sviluppo 880 m, rettilineo da 250);

Percorso Motocross / Enduro / Flat track da 1.100 metri  con rettilineo da 150

Percorso F (Rally / Rallycross / Motard veloce, lunghezza 2350 metri con rettilineo principale di  206 metri, secondario 400 metri e parte sterrata da 1200 metri.

Percorso Kart internazionale da 1.300 metri;

Percorso Kart B (noleggio) lunghezza 618 metri, rettilineo da 120 metri

Percorso minimoto / baby-kart  da 350 metri con rettilineo da 120 metri;

Percorso G (Ovale Kart Cross / Speedway di 200 metri.

La vocazione dell’impianto è più per le due ruote e i Kart, ma la maggior parte dei percorsi sono fattibili anche per auto. Non stiamo parlando però di veicoli nati per la pista, si parla di mezzi con omologazione stradale, per cui le emissioni anche sonore sono quelle ammesse sulle strade. Mezzi come i Kart saranno messi a disposizione dal Parco.

I protagonisti

Il team progettuale: Carlo Cigolotti, Andrea Romoli, Riccardo Fattore, Andrea Valli, Roberto Tonietti, Fabrizio Marzola.
La proprietà: Riccardo e Maria Pia Bellone (Magazzini Generali Doganali Vercelli).
Il pilota casalese Luca De Marchi con il sindaco Maura Forte e l’assessore Carlo Nulli Rosso.