Nuovo alloggio per le famiglie che devono affrontare le cure oncologiche all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino.

Nuovo alloggio per i bimbi

L’Associazione Oncologica Pediatrica è nata a Salasco ma ormai spazia in un territorio più vasto. La sua mission è supportare specialmente le famiglie dei piccoli pazienti oncologici che vengono curati all’ospedale Regina Margherita di Torino. Una delle esigenze più sentite per le famiglie è quella di avere un punto di appoggio vicino alla clinica per potere assistere al meglio i figli. L’ideale sarebbe stato un alloggio nei pressi, ma come sopperire ai fondi necessari? Ed è qui che entra in gioco un angelo, ovvero il vercellese Carlo Olmo, una persona che sta facendo tanto bene tra le risaie ma non solo. E’ stato lui a donare i soldi per l’acquisto dell’appartamento di Via Busca 3 a Torino, che sarà presto dato in comodato d’uso gratuito alle famiglie che ne avranno bisogno per il tempo necessario alle cure del loro bimbo o bimba.

L’associazione

«Un ringraziamento particolare e caloroso al nostro grande benefattore» sottolinea Stefano Gabriele componente del direttivo, che continua: «Un altro grandissimo grazie va a Roberto Francese, Presidente dell’Associazione Oncologica Pediatrica per aver messo sempre grande impegno ed essersi sempre battuto in prima linea per i bisogni dell’Ospedale Regina Margherita e quindi, di riflesso, per i bisogni dei bambini oncologici del quinto e settimo piano. Un grazie alle autorità e a tutte le persone intervenute oggi che con le vostre splendide parole avete scaldato questo mio cuore che oggi, devo dire la verità, ha sobbalzato non poche volte per la felicità.».

Leggi anche:  Farmaco anti ulcera ritirato dalle farmacie

Tre anni di attività

Il sindaco di Salasco Doriano Bertolone, che è anche sostenitore dell’associazione a sua volta esprime grande gioia: «Ci sono quelle giornate che ti gratificano per tutto l’impegno e la passione che ci metti nel tuo lavoro ma soprattutto, come in questo caso, in qualità di volontario e di Sindaco! Oggi, grazie al grande contributo del Maestro Carlo Olmo, al grande impegno di Roberto Francese, ad Emiliana Sellone, Stefano Gabriele, Maria Sammartano, Franca Francese e tanti altri volontari, abbiamo inaugurato l’appartamento che metteremo a disposizione delle famiglie che avranno la necessità di seguire i figli ricoverati nel reparto oncologico. Ho voluto ricordare che solo tre anni abbiamo iniziato questo percorso, con la raccolta tappi nel nostro piccolo paese e che tutta la comunità, che mi onoro di rappresentare, ha partecipato attivamente a questo progetto. Oggi quest’associazione assume un ruolo importante per il reparto oncologico pediatrico, un sogno che si è avverato e che deve continuare, un ringraziamento a don Stefano Bedello, parroco della nostra comunità, a Carlo Riva Vercellotti, a Monica Canalis che hanno rappresentato la regione e ad Alessandro Montella, in rappresentanza della provincia di Vercelli. Grazie!».