Al via la Campagna contro le violenze agli operatori sanitari, per denunciare il costante intensificarsi di attacchi al personale nei teatri di conflitti in tutto il mondo.

“Non sono un bersaglio”: Campagna di Croce Rossa Italiana

Al via “Non sono un bersaglio”, la Campagna di Croce Rossa Italiana contro le violenze agli operatori sanitari
“Non sono un bersaglio” è un grido, un appello di civiltà e una Campagna internazionale, voluta dalla Croce Rossa Italiana per denunciare il costante intensificarsi di attacchi agli operatori sanitari nei teatri di conflitti in tutto il mondo, ma anche in “insospettabili” contesti come le città e le provincie italiane.
La campagna, lanciata il 10 dicembre in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, trova il suo compimento nella settimana dal 10 al 17 febbraio 2019, durante la quale verranno realizzati eventi di sensibilizzazione in tutta Italia. Anche Vercelli, in Piazza Cavour, ospiterà un evento della campagna: domenica 10 febbraio, dalle 14.30 alle 17.30, i volontari della Croce Rossa del Comitato di Vercelli, supportati dagli Istruttori di Diritto Internazionale Umanitario saranno presenti per ricreare lo scenario di un ospedale da campo devastato a seguito di un attacco armato.
Il pubblico avrà accesso al luogo devastato e avrà poi la possibilità di riflettere sul tema, dialogando coi volontari sulla situazione attuale e su quali siano le regole fondamentali del Diritto Internazionale Umanitario a tutela del personale sanitario in situazioni di conflitto ma anche sul diritto alla sicurezza di cui ogni giorno devono poter godere anche gli operatori sanitari nelle nostre città e comunità.
Per informazioni https://www.cri.it/nonsonounbersaglio

Leggi anche:  Bambini e inquinamento: un convegno a Vercelli

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE