Muri imbrattati: beccati i writer, ora si possono denunciare. Sono gli autori delle sigle Mank e Sfc comparse a metà settembre.

Muri imbrattati: beccati i writer, ora si possono denunciare

Nella foto un angolo di Via San Michele particolarmente infestato da scritte.

Basta un giro nel centro storico, via San Michele, come nella foto, o via Morosone, dove ci sono scritte sui muri da tempo immemorabile, ma ne spuntano spesso delle altre, o… fate voi, tanto sono ovunque.

Ma per le scritte (o meglio i tag) più recenti spuntate a metà settembre ci sono “artisti” che sono stati identificati, e che ora pagheranno caro il loro operato.

Infatti, dopo un’accurata attività d’indagine della Polizia Locale, presumibilmente anche con l’ausilio delle telecamere, è stato possibile deferire alla magistratura i responsabili degli imbrattamenti con gli acronimi “Mank” e “Sfc”.

Il Comune informa i proprietari degli immobili deturpati da tali sigle che è ora possibile depositare denuncia/querela nei confronti degli autori direttamente presso il Comando della Polizia Locale in Via Donizetti 16.
Un’informativa che è indirettamente un invito alla denuncia, in modo che il conto per le azioni dei writer diventi assai salato e possa servire da deterrente per questa pratica incivile.

Leggi anche:  Visita al buio per Halloween al museo Leone

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE