Risiede nella provincia di Cuneo ed è una “Pet-detective” fra le più brave e richieste.

Gli annunci non bastano più… se avete perso un cane o un gatto a cui tenete tanto, ma davvero tanto c’è solo una scelta per riporarli a casa il “pet-detective”, l’investigatore privato che ricerca animali domestici smarriti. Una figura che esiste davvero, anzi, una delle più richieste è una piemontese, Renata Nervi, 50 anni, di Clavesana, nelle Langhe cuneesi.  Da un anno e mezzo mette a disposizione di padroni in preda allo sconforto il fiuto sensazionale del suo Zsazsù, segugio italiano di quattro anni. La detective ormai riceve chiamate e mail da tutta Italia, ma per convincerla a occuparsi dei vostri animali dovrete sudare, infatti opera quasi esclusivamente nella provincia Granda per non stressare oltremisura il suo splendido cane. Da quando è stato attivato il sito internet www.hopersoilcane.it  Renata e Zsazsù hanno lavorato ad almeno 25 casi, principalmente cani e gatti, ma potrebbe funzionare anche per altri animali domestici. La signora non ha un tariffario: si limita a chiedere il rimborso della benzina e quando i padroni insistono per un atto di riconoscenza lei si affretta a donare quanto ricevuto a canili e gattili.