Incrocio pericoloso a Lenta: il sindaco teme altri incidenti.

Incrocio pericoloso due incidenti in pochi giorni

Il sindaco di Lenta Giuseppe “Pino” Rizzi è su tutte le furie e minaccia di bloccare il tratto di strada recentemente coinvolto da due incidenti. Nell’arco di pochissimi giorni sull’incrocio tra Lenta e Rovasenda si sono verificati due scontri. Il secondo episodio mercoledì: un’auto non ha rispettato lo stop e probabilmente per disattenzione non ha visto un camion. Nell’impatto i conducenti non hanno riportato gravi conseguenze. Il primo cittadino ritorna però sulla sicurezza della strada. «E’ necessario intervenire con delle opere specifiche per evitare che si possano verificare nuovamente episodi di questo genere. – sottolinea l’amministratore – Ho già contattato il presidente della Provincia per chiedere maggiore attenzione nella zona. Mi ha detto che farà presente la cosa anche al Prefetto. E’ necessario intervenire celermente».

Una situazione grave

La situazione per il primo cittadino del Comune vercellese è drammatica. «Questa non è la prima volta che si verificano fatti di questo genere -aggiunge l’amministratore -; per questo motivo è necessario intervenire celermente. Sabato scorso si era verificato un altro scontro simile a quello i mercoledì. E’ evidente che bisogna prendere in considerazione meglio la questione e fare ulteriori interventi mirati». Oltre ai due casi registrati nel giro di pochi giorni in passato erano accaduti anche incidenti mortali. «Sono anni che andiamo avanti a dire la zona dell’incrocio è pericolosa. Qualche anno fa era accaduto anche un incidente mortale – prosegue Rizzi -, cosa deve accadere per fare in modo che si smuova qualcosa, un altro scontro mortale? Se le cose continuano ad andare in questo modo blocco la strada, come protesta».

Leggi anche:  Sagra della Lumaca 2018: quattro giorni di festa a Tricerro

Gli interventi eseguiti

Nel corso degli anni la zona è stata sottoposta a interventi. Sono stati messi indicatori luminosi che avvertono gli automobilisti se superano il limite di velocità. E’ stata inoltre fissata una velocità massima di percorrenza a 70 km/ora. Strada dunque che risulta una sorvegliata speciale. Ma nonostante la segnaletica apposita e i limiti stabiliti sembra che ci sia ancora chi non voglia moderare la velocità o non risulti particolarmente attento alle indicazioni.