Voluto dall’Amministrazione in collaborazione con la Società del Quartetto, verrà proposto il Requiem – K. 626 in Re minore di Wolfgang Amadeus Mozart nella basilica vercellese.

Il Requiem di Mozart dedicato ad Andrea Raineri

Il Requiem di Mozart dedicato ad Andrea Raineri. A Vercelli mercoledì 22 maggio alle 20,30 in S. Andrea. Voluto dall’Amministrazione in collaborazione con la Società del Quartetto, verrà proposto il Requiem – K. 626 in Re minore di Wolfgang Amadeus Mozart nella basilica vercellese.

Per celebrare e ricordare

Una grandiosa opera musicale, l’ultima composta dal genio inarrivabile di Wolfgang Amadeus Mozart, per celebrare gli 800 anni della basilica di Sant’Andrea a Vercelli e allo stesso tempo l’occasione per ricordare con commozione la figura di Andrea Raineri, assessore del Comune di Vercelli scomparso prematuramente nel gennaio di quest’anno.
Mercoledì 22 maggio saranno protagonisti presso la basilica di Sant’Andrea di Vercelli: il Coro San Gregorio Magno di Trecate, l’Orchestra Filarmonica Italiana, i solisti Annarita Taliento, soprano, Anna Giumentareo, contralto, Gianni Mongiardino, tenore, Carlo Agostini, basso. Direttore e concertatore sarà Mauro Trombetta mentre il maestro del coro sarà Mauro Rolfi.

Coinvolti più di 100 musicisti

Più di cento musicisti quindi per uno dei più affascinanti e potenti capolavori musicali di ogni epoca.
Il Requiem è allo stesso tempo una delle partiture più discusse di tutto il repertorio di Mozart, divenuta leggenda non solo per la sua straordinaria bellezza, ma anche per tutti i retroscena che ruotano attorno ad essa e che restano irrisolti. Seppur commissionata da anonimo committente, una serie di testimonianze del tempo concordano sul fatto che Mozart fosse in qualche modo consapevole di lavorare alla propria messa funebre. In ogni caso è considerato il suo testamento musicale.
L’esecuzione del Requiem di Mozart si preannuncia come un evento imperdibile per il pubblico vercellese. L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Apertura della basilica a partire dalle ore 19.30.

Leggi anche:  "Bici in giro": riparte l'iniziativa dell'amministrazione santhiatese

La Schola Cantorum S. Gregorio Magno

La Schola Cantorum S. Gregorio Magno è stata fondata nel 1908 da Don Gregorio Gambino e, attualmente, si compone di circa 70 cantori professionisti. Dal 1978 si avvale della Direzione del maestro Mauro Trombetta , già direttore artistico presso il Teatro Regio di Torino, il Teatro dell’ Opera di Roma, il Teatro Bellini di Catania e l’Arena di Verona. Il Coro collabora periodicamente con i Solisti Veneti diretti dal Maestro C.Simone e con diversi Maestri Direttori, da Rota a Gatto e Viotti. Negli ultimi anni ha portato a Montecarlo la Messa di Gloria di Puccini, al Teatro Dal Verme di Milano I Pagliacci di Leoncavallo, La Traviata a Piacenza, la Messa da Requiem al Regio di Torino.

L’Orchestra Filarmonica Italiana

L’Orchestra Filarmonica Italiana ha, nel corso dei suoi trent’anni di attività, collaborato con direttori di prestigio mondiale (E. Müller, M. Viotti, N. Santi, S. Ranzani, P. G. Morandi, D. Garforth, Y. Ahronovitch, C. Franci, G. Zanaboni, M. Rota, A. Vlad, M. Letonja, G. Veneri, G. Taverna, G. Arena, F. Pantillon, W. Proost, solo per citarne alcuni) e con interpreti di canto di fama planetaria (M. Devia, R. Kabaivanska, G. Dimitrova, K. Ricciarelli, P. Ballo, J. Carreras, A. Bocelli, J. Cura, R. Bruson, C. Gasdia, M. Malagnini e T. Fabbricini).
L’orchestra, tuttavia, non si esime dall’accostarsi direttamente al pubblico con progetti che ne evidenziano l’estrema duttilità e modernità, come la sua partecipazione, nel 2012, al Pavarotti International assieme ad artisti del calibro di Zucchero, Jeff Beck, Elisa, Jovanotti, Bocelli ed Ennio Morricone, o come quella che l’ha vista impegnata nella formazione di un’orchestra di utenti della community di YouTube, nel novembre 2008.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE