Ecografo per Pediatria la nuova sonda permetterà di sottoporre a ecografie cardiache i ragazzi fino all’età di 18 anni.

Ecografo per Pediatria nuova sonda grazie a due associazioni

Grazie a una donazione da parte dell’Associazione Dodici Dicembre Onlus e del Rotary Club Vercelli, con un contributo anche del Rotary Club Gattinara, sarà ora possibile incrementare il numero di visite ambulatoriali a Vercelli e Borgosesia. La nuova sonda donata dalle associazioni consentirà di osservare e studiare il cuore dei bambini e ragazzi da 0 a 18 anni.

Dodici Dicembre

La nuova sonda è stata consegnata questa mattina con una piccola cerimonia direttamente nel reparto di Pediatria dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli. «Una donazione – ha spiegato il presidente dell’Associazione Dodici Dicembre Onlus Gianni Paranuzzi Ticco – che è parte integrante nei nostri progetti rivolti ai bambini. Come associazione stiamo lavorando molto sull’area dell’infanzia e tale donazione è il completamento di un progetto già intrapreso un anno fa con l’acquisto dell’ecografo in sinergia con l’Associazione Alberto Dalmasso Onlus».

Il Rotary Club

La presidente del Rotary Club Vercelli Benedetta Delleani ha evidenziato come la scelta di contribuire per il 50% a questa donazione sia il risultato di una collaborazione partita già a gennaio e che per il Rotary ha anche un valore preciso. «Il dono alla pediatria è per noi anche un modo per ricordare Sandro Proveram nostro socio, past president e amico. E’ in suo ricordo che abbiamo voluto destinare i fondi a tale progetto».

Leggi anche:  Processo Expo assoluzione piena per quattro vercellesi

I medici

«Una tecnologia – ha commentato Emanuela Pastorelli, direttrice medica di presidio – che è anche un ulteriore tassello per migliorare il parco tecnologico di una realtà, quella di Vercelli, che si sta accreditando per essere riconosciuta come “ospedale amico del bambino”». Le fa eco il direttore del reparto Gianluca Cosi: «Ringrazio i donatori che ancora una volta mostrano grande sensibilità nei confronti della nostra pediatria. Con questa sonda riusciamo a integrare il ventaglio di offerta assistenziale per i bambini e ragazzi che si rivolgono a noi.  Siamo oggi completamente autonomi sia per le ecografie encefalo, sia per gli ecocardiogrammi, con la possibilità di incrementare il numero di visite ambulatoriali sia per Vercelli che per Borgosesia. Un processo di crescita complessivo che a piccoli step la pediatria sta realizzando e che sarà corredato, tra un mese circa, anche da una nuova veste strutturale con i lavori di ammodernamento della patologia neonatale».