“Ciao Andrea”: l’orazione del sindaco Maura Forte. Il testo letto in duomo al funerale di Raineri dal Sindaco di Vercelli.

“Ciao Andrea”: l’orazione del sindaco Maura Forte

Leggi anche: L’addio ad Andrea Raineri: folla mai vista in Duomo

Andrea Raineri: il riepilogo delle testimonianze

Uno dei momenti più toccanti delle esequie di Andrea Raineri è stato l’intervento di Maura Forte. Il Sindaco di Vercelli ha ricordato quanto importante sia stato il suo assessore e amico.

Ecco il testo letto in Duomo e diffuso dal servizio di comunicazione istituzionale del Comune.

“Ciao Assessore, mi hai accompagnato fianco fianco in questa avventura amministrativa, gioendo nei momenti belli e soffrendo nelle tante vicissitudini che insieme abbiamo dovuto affrontare.

Ciao amico sincero, sempre presente, disponibile, attento, leale.

Con il cuore straziato ti vogliamo salutare e soprattutto ringraziare per il prezioso dono che hai fatto alla nostra città.

Ieri abbiamo voluto riportarti per l’ultima volta nella tua casa di questi anni, al palazzo municipale, nella sala del consiglio comunale, e tutti noi che ci riteniamo una tua seconda famiglia, insieme a parenti ed amici, ti abbiamo vegliato tutta la notte, per dirti con il silenzio quello che non possiamo esprimere con le parole. Ti abbiamo stretto tutti insieme in un grande abbraccio per il nostro ultimo saluto.

Hai dato tanto nella tua attività , considerando le persone al centro, donando loro rispetto, attenzione, sostegno, sempre con un sorriso.
Con la consueta saggezza che ti contraddistingue.
La tua dedizione per il bene comune l’abbiamo respirata ogni giorno.
Sei stato generoso con i colleghi, sempre disponibile a sostenere chi si avvicinava alla attività amministrativa senza mai risparmiarti

Hai dato un impulso straordinario all’ INFORMAGIOVANI, credevi molto e ne eri orgoglioso del Servizio Civile che tanto hai fatto crescere in questi anni.
Il Consiglio Comunale dei ragazzi è stata una tua preziosa creatura i giovani ti adorano e in tanti sono venuti a salutarti. Hai trasmesso qualcosa di
eccezionale in tutti loro.

Con le politiche sociali ti sei trovato immediatamente in sintonia, attento ai meno fortunati, agli ultimi … sempre alla ricerca delle migliori soluzioni.

Siamo qui con il cuore a pezzi e gli occhi intrisi di lacrime, increduli di non poter più vederti, ma convinti che ci sarai sempre vicino e ci guiderai lungo il nostro cammino.

Ciao Andrea”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE