Centro estivo in trasferta per parlare di regole e legalità: i bimbi di Caresanablot ospiti della Guardia di Finanza di Vercelli.

Centro estivo “in caserma”

Una giornata in visita al Comando Provinciale della Guardia di Finanza per parlare di cultura della legalità economica. L’hanno trascorsa i bambini del centro estivo dell’Oratorio Santa Cecilia di Caresanablot. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria.

I temi

L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti. L’incontro con le Fiamme Gialle si è svolto attraverso un’esibizione dell’unità cinofila in forza al Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Riva Valdobbia, in cui Sky, uno splendido esemplare di border collie, ha cercato e trovato alcuni bambini appositamente nascosti nella struttura.

Leggi anche:  Confagricoltura Vercelli: "Dopo il maltempo occorre ricostruzione veloce"

centro estivo

Un cartone educativo

Sono seguiti poi una breve presentazione del Corpo della Guardia di Finanza e la proiezione di un cartone animato (protagonista il grifone Finzy) orientato a creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”; affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria; stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche. I ragazzi e gli accompagnatori si sono dimostrati entusiasti dell’iniziativa.