Cascina Economia il problema torna d’attualità a Stroppiana.

Cascina Economia la storia

Da mesi il cantiere del vecchio stabile di proprietà del Comune di Vercelli è deserto, fermi i lavori di messa in sicurezza. Il problema è che questo cantiere costringe il Comune di Stroppiana a mantenere completamente chiusa a qualsiasi tipo di traffico una parte di Via Mazzini, in pieno centro urbano, fronte banca, lato chiesa… La storia si prolunga da luglio quando un cedimento strutturale della copertura costrinse i Vigili del Fuoco a chiudere urgentemente la circolazione per ragioni di sicurezza.

Gli ultimi aggiornamenti

E’ il sindaco di Stroppiana Giuseppino Carenzo a fornire gli ultimi aggiornamenti. «Dopo vari solleciti – spiega – culminati con un ordinanza, l’amministrazione vercellese ci ha dato l’illusione di voler risolvere la vicenda dando l’incarico ad un affermato professionista e a una ditta che iniziò i lavori in autunno. Una volta rimossa completamente la copertura della parte più ammalorata, però, in concomitanza con la festività di Ognissanti, il cantiere ha chiuso ed è tuttora fermo. Lasciando una via centrale completamente chiusa al traffico senza una benchè minima di motivazione».

L’esame dall’alto

Quindi adesso cosa capita? «Si tratta di un bene vincolato dalla Soprintendenza, ma proprio la stessa aveva approvato un progetto di messa in sicurezza, che doveva essere seguito scrupolosamente. Qui invece hanno lasciato un edificio completamente allo sbando, attaccabile dalle intemperie invernali, con diversi crolli. Ora, o si interviene in maniera decisa per portare a compimento l’opera, o si decide per l’abbattimento. Nei giorni scorsi abbiamo fatto sorvolare per una seconda volta lo stabile da un drone, per filmare la situazione dall’alto, in modo che si possa capire di cosa stiamo parlando; immagini inviate alla Soprintendenza, al Comune di Vercelli ed alle altre autorità coinvolte, sperando che qualcuno voglia intervenire, altresì sarà il Comune di Stroppiana a dover perdere quella signorilità e il senso di rispetto che normalmente si usa tra amministrazioni, prendendo tutte le decisioni che gli competono».

Leggi anche:  Caldo e temporali: il meteo dei prossimi giorni

“Richieste non adempiute”

«L’Ufficio Tecnico Unionale – continua il sindaco – ha formalizzato una serie di richieste, integrazioni, chiarimenti ed adempimenti mai espletati dal Comune di Vercelli con sollecito al proseguimento dei lavori, poi saremo costretti ad intervenire in maniera diversa, di certo questo atteggiamento da parte dell’amministrazione vercellese è grave e inconcepibile».