Asl Vercelli chiede i soldi delle esenzioni non dovute. Spedite le lettere per prestazioni effettuate nel 2017 dopo i controlli incrociati.

Asl Vercelli chiede i soldi delle esenzioni non dovute

Stanno per arrivare le lettere dell’Asl Vercelli le lettere destinate a chi, nel 2017, ha usufruito di prestazioni sanitarie in regime di esenzione da reddito non avendone diritto.

Attività prevista dalla legge

È una attività che l’Asl porta avanti per legge e che fa seguito a un controllo incrociato dei dati finanziari/reddituali da parte del Ministero dell’Economie e delle Finanze (MEF), del Ministero del Lavoro e del Ministero della Salute. L’accertamento ha, infatti, messo in evidenza che le autocertificazioni a suo tempo presentate non corrispondevano alla reale posizione reddituale/lavorativa del firmatario.

Non serve la ricevuta di pagamento

La richiesta di pagamento si riferisce a prestazioni sanitarie su cui è stata apposta un’esenzione per reddito, a fronte di una autocertificazione fornita dall’utente. Per gli utenti, una volta effettuato il pagamento richiesto, non è necessario presentarsi agli sportelli ASL con la ricevuta in quanto l’Asl riceve già la notifica in automatico.

Leggi anche:  Natale Trino: 40 giorni di grandi emozioni

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE