Scuola Media di Tronzano: acqua non potabile. Lo chiedono Fausto Valdo e Michele Pairotto dopo l’ordinanza emessa nei giorni scorsi.

Scuola Media di Tronzano: acqua non potabile

«Con ordinanza n. 44/2018 emessa in data 26.10.2018 il Sindaco Chemello ha disposto il divieto di utilizzare l’acqua per il consumo umano all’interno del fabbricato della Scuola Media “G. Lignana” – ricordano Valdo e Pairotto – dopo che, a seguito di analisi microbiologiche effettuate su campioni prelevati all’interno del fabbricato, i risultati hanno dimostrato la non conformità ai valori di alcuni parametri di legge».

Le domande dei cittadini

«E’ un segnale di allarme che non va sottovalutato – affermano Valdo e Pairotto – I cittadini ci chiedono se il problema è circoscritto all’interno del fabbricato o se ha origine nel pozzo comunale del campo sportivo: in questo ultimo caso potrebbe essere a rischio anche l’acqua utilizzata dai soggetti privati. In ogni caso sollecitiamo l’amministrazione ad agire quanto prima chiedendo altresì se negli ultimi tempi ha avuto notizie dalla società che gestisce il servizio idrico circa il fatto rilevato, attendendo una risposta sulle azioni che intenderà intraprendere».

Leggi anche:  Etichetta la cassetta: anche nel Vercellese il regalo delle Poste

Le interrogazioni

«Abbiamo scelto di chiedere tali informazioni a mezzo della stampa poiché le interrogazioni in sede consigliare sono spesso esaminate in tempi lunghi – precisano inoltre – Chiaramente, nell’interesse del bene comune speriamo che il problema venga risolto il prima possibile».