Visite gratuite per prevenire il cancro. Il 18 maggio le visite dermatologiche offerte dalla Lilt.

Visite gratuite per prevenire il cancro

Il 18 maggio in tutta Italia la Lilt organizza una giornata di visite dermatologiche in funzione di prevenzione oncologica. E’ l’avvio di una nuova importante campagna di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori cutanei dal significativo titolo: “Se hai cara la pelle… la Lilt è con te”.
La Sezione Provinciale di Vercelli rimane a disposizione (come per tutto l’anno) per eventuali richieste di visite dermatologiche gratuite prenotando al n. 0161 255517 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.
Sarà, inoltre, distribuito materiale informativo, con particolare riferimento ai libretti dedicati ai bambini e ragazzi, nonché opuscoli per la popolazione adulta.
Esclusivamente in questa giornata del 18 maggio, dalle ore 12 alle ore 14, al n. 0161 593562, grazie alla Sua sensibilità e disponibilità, il Direttore della divisione di Dermatologia della ASL di Vercelli Dr. Massimo Gattoni sarà a disposizione telefonicamente per questa iniziativa.

Al reparto sarà recapitato materiale informativo che sarà consegnato ai pazienti in occasione di visite o interventi ospedalieri riguardanti questa patologia.

Il valore della prevenzione

Per questa occasione il Prof. Francesco Schittulli, Presidente Nazionale LILT e il Dr. Mario Cristofolini, Presidente della Sezione LILT di Trento, hanno ribadito vari suggerimenti dai quali si evincono alcune chiare raccomandazioni.
Per decenni le patologie tumorali sono state considerate un vero e proprio tabù, un messaggio di dolore, sofferenza, quasi privo di speranza. E il non parlarne era il modo più semplice.

Leggi anche:  Offerte Lavoro: altre occasioni da cogliere

Anche se il più rischioso, per allontanare la paura del tumore, ma non il tumore stesso.
Oggi, l’atteggiamento culturale, psico-sociale, è cambiato; è cresciuta la cultura della prevenzione; sappiamo oramai che la prevenzione vince il tumore! Bastano salutari comportamenti, semplici accortezze regolari e periodici controlli clinico-strumentali.
La prevenzione e la diagnosi precoce oggi guariscono il 60% dei casi di cancro e siamo altresì consapevoli che intensificando le campagne di sensibilizzazione potremmo arrivare ad una guaribilità, sin da ora, superiore al 80%.
Tuttavia, nonostante i miglioramenti scientifici avvenuti nel corso dei decenni, il livello di guardia deve restare ancora alto sul fronte della sensibilizzazione, soprattutto nei confronti dei giovani.

Come evitare di ammalarsi di tumori alla pelle

I tumori della pelle sono i più frequenti in assoluto ed in continuo aumento. Tra essi il melanoma occupa il secondo posto per mortalità nei giovani tra i 30 e 45 anni.
La prevenzione si attua attraverso una corretta esposizione al sole e rinunciando alla abbronzatura artificiale.
La diagnosi precoce è infatti possibile essendo il tumore cutaneo facilmente visibile: l’importante è che tutta la popolazione sia resa consapevole della problematica.
Le scottature da sole su pelle delicata (bambini e pelli molto chiare) sono un importante rischio per carcinomi e melanomi della pelle.