Sentenza Tar surroghe: Maura Forte vince. Accolto il ricorso di Tini Brunozzi, Manzini e Bignardi e sancita la validità del numero legale a 11.

Sentenza Tar surroghe: Maura Forte vince

Se non ci saranno altre clamorose defezioni o sorprese il Sindaco di Vercelli Maura Forte resterà in carica fino alla fine del suo mandato cioè fino al prossimo anno.

Il Tribunale Amministrativo ha infatti emesso una sentenza dando ragione ai ricorrenti, ovvero le persone che devono prendere il posto dei Consiglieri che si sono dimessi. Nello specifico Tini Brunozzi, Bignardi e Manzini.

Le “surroghe” che li riguardano erano state bocciate per ben due volte dalla minoranza. Ora però il Tar ribadisce che, in mancanza degli estremi di ineleggibilità e incompatibilità le surroghe dei dimissionari sono atti dovuti e che dunque si deve dare seguito alla nomina dei nuovi Consiglieri e ciò vale anche per gli altri due che non avevano fatto ricorso. Il Tar ha dichiarato dunque nulle le due sedute del Consiglio Comunale “incriminate”.

Leggi anche:  Giochi in estate: con Notizia Oggi Vercelli 96 pagine di enigmistica in regalo!

Ora c’è tempo dieci giorni per mettersi in regola altrimenti il Prefetto è autorizzato a nominare un commissario ad acta che imponga d’autorità la surroga dei dimissionari.

Totale sconfitta delle opposizioni

La sc0nfitta delle opposizioni è totale perché il Tar ha anche dato ragione all’interpretazione delle norme sul numero legale. In pratica è sancito ufficialmente che il Consiglio Comunale è validamente convocato anche con la presenza di soli 11 consiglieri.

Nel pomeriggio di martedì 24 aprile in Comune è stata indetta una conferenza stampa dell’amministrazione. Certamente sarà espressa soddisfazione e la volontà di continuare l’azione amministrativìa per il bene della città. Gli arretrati da sistemare non gli mancano.