Fine allerta meteo: piene passate senza danni. In archivio la seconda ondata di maltempo autunnale.

Fine allerta meteo: piene passate senza danni

Per il territorio Vercellese la recente ondata di maltempo non ha portato veri e proprii danni, una sola situazione critica, quella di Casanova, con la chiusura notturna della strada. Un po’ di apprensione nel Lungo Sesia e a Oldenico in particolare, memori di quanto accaduto l’altra settimana. Più problemi in Valsesia, ma tutto sotto controllo.

Il bollettino di cessata allerta

Il Bollettino meteoidrologico emesso da Arpa Piemonte segnala il progressivo miglioramento delle condizioni su tutto il Piemonte. Rimane l’allerta gialla solo sulla zona del Lago Maggiore e del Lago d’Orta, tra Novara e Verbania, per rischio residuo di locali allagamenti.

Fino a domani sono previste precipitazioni generalmente deboli, più persistenti sulle zone al confine con la Liguria e la Lombardia, con fenomeni a carattere di rovescio con picchi moderati sulla zona appenninica, più sparse altrove. Al momento sono ancora attivi 21 Coc (Centro operativi comunali).

L’Aipo fa sapere che i livelli del fiume Po sono in decrescita nella zona occidentale del Piemonte; a Torino, ai Murazzi, il colmo è stato raggiunto ieri alle ore 20 con il valore di 4,10 metri sullo zero idrometrico. Il colmo sta transitando nel tratto più orientale (provincia di Alessandria), ma si prevede una rapida decrescita dei livelli che torneranno sotto soglia entro la serata di domani.

Restano sorvegliati speciali il Lago Maggiore, i cui livelli sono ancora in crescita in queste ore e per tutta la giornata e il Lago d’Orta che è rimasto stabile e per il quale si prevede un progresssivo, seppur lento, abbassamento nelle prossime ore.

Piena del Po passata a Trino

Leggi anche:  Asl Vc assume: ecco il piano triennale

Il sindaco Daniele Pane, nell’annunciare che l’ondata di piena è passata senza creare guai al suo territorio, ringrazia chi ha contribuito a tenere tutto sotto controllo.

“La piena del Po è passata, tutto tranquillo e nessun problema.
Vorrei farei miei personali ringraziamenti:
Alla regione Piemonte e Aipo -Agenzia Interregionale per il fiume Po- per ogni informazione, allertamento e previsione fornita; alla Provincia di Vercelli Pier Mauro Andorno e Gian Mario Morello su tutti per il continuo contatto e aggiornamento sulla situazione del territorio, agli amministratori dei comuni limitrofi e alle loro associazioni :Morano Ferrari Luca, Palazzolo Emiliano Guarnieri e Crescentino Fabrizio Greppi. Grazie a Mario Bovio e ad OvestSesia
Grazie al Maresciallo Emilio Farina e a tutta la Caserma dei Carabinieri di Trino.
Grazie ai funzionari del Comune di Trino, Ufficio Tecnico e Ufficio di Polizia Municipale.
Grazie ai Vigili del Fuoco di Trino che, oltre alla collaborazione, ospitano i locali del Centro Operativo Comunale nel loro distaccamento (presto realizzeremo la nuova sede)
Infine un ENORME GRAZIE alla nostra Protezione Civile, che dalla notte di lunedì, grazie al coordinamento di Paolo Rosso e Moiso Rinaldo hanno svolto con costanza e precisione, le operazioni di monitoraggio.
L’unione fa la forza e ci si sente tutti più sicuri”.