Evade in auto dai domiciliari e non ha neanche la patente. Inseguimento e cattura a Torino.

Evade in auto preso dalla Finanza

Ancora un inseguimento della Guardia di Finanza a Torino.

Questi i fatti riferiti dalle fiamme gialle.

Un’Alfa 147 ha improvvisamente invertito la marcia dandosi alla fuga, solo perché aveva intravisto arrivare una vetture della Finanza. Ai militari non è sfuggita la manovra e così si sono messi all’inseguimento.

In breve, nei pressi di via Foglizzo, zona nord del  capoluogo piemontese, il veicolo è stato fermato.
L’auto era condotta da un ventenne torinese che guidava senza aver mai conseguito la patente. Il Giovane, in regime di detenzione domiciliare, in quanto condannato per una serie di rapine, ha deciso però di “evadere” lasciando l’abitazione sira nel quartiere Le Vallette.
Il giovane ha cercato di convincere i tutori del’ordine che si era allontanato da casa perché accusava dei dolori. Per questo aveva preso la macchina di una parente, a sua insaputa, per recarsi in ospedale.

Leggi anche:  Omicidio Vercelli: la ricostruzione VIDEO

Oltre alla galera rischia 15.000 euro di multa

Per smontare tale versione è bastato ai militari chiedere l’intervento di un’ambulanza… ma il giovane ha rifiutato, smascherandosi da solo.
Il ventenne, riaccompagnato presso la sua abitazione, dovrà rispondere all’Autorità  Giudiziaria di evasione; permarrà, per ora, in regime di detenzione in attesa di un  inasprimento della misura restrittiva visto l’accaduto.
Il ragazzo, inoltre, atteso che non aveva mai conseguito la patente di guida, dopo  aver subito il sequestro dell’autovettura, rischia sanzioni sino 15.000 euro.