Concorso Viotti: 70 anni di musica e prestigio mondiale. E’ il più longevo dei grandi appuntamenti internazionali del suo livello.

Concorso Viotti: 70 anni di musica e prestigio mondiale

Compleanno prestigioso e record mondiale per il “Concorso Viotti”. La creatura di Joseph Robbone e fiore all’occhiello della Società del Quartetto e della città compie 70 anni ma rimane giovane e rivolto ai giovani e nello stesso tempo conquista un record. E’ il Concorso Musicale più longevo al mondo (parliamo ovviamente di Classica) fra quelli maggiori. 70 edizioni ininterrotte, oltre 10.000 concorrenti (tanti divenuti poi stelle di livello mondiale), 1.000 diversi giurati, cento paesi del mondo coinvolti.

L’Asia presente in forze

Dal 9 al 19 ottobre, dunque, si celebrerà la settantesima edizione del Concorso, caduta nell’anno dedicato al Pianoforte. La selezione iniziale ha visto la partecipazione di 151 aspiranti, di cui solo (si fa per dire) 64 sono stati ammessi. In più ci sono ben 13 talenti ammessi di diritto in quanto già hanno vinto prestigiosi premi internazionali, ma vorrebbero nel loro curriculum anche un piazzamento o la vittoria a Vercelli. In tutto, quindi, 77.
C’è mezzo mondo, ma l’Asia la fa da padrona: ben 18 concorrenti dalla Corea del Sud, 10 dalla Cina, 7 dal Giappone. Nel vecchio continente primeggia la Russia con 6 musicisti, mentre l’Italia ha 5 rappresentanti.

Il programma

Il 6 ottobre cerimonia di apertura al teatro Civico e concerto di apertura in memoria di Silvio Guyot con Konstantin Emelianov, vincitore della precedente sezione di Canto.

La prima prova sarà un’autentica maratona per i melomani, nei giorni 10-13 ottobre dalle ore 10 sempre al Civico.

La seconda prova il 14 e 15 ottobre, sempre dalle 10.

La semifinale sarà il 16 ottobre dalle 15.

Finalissima sabato 19 ottobre dalle 20,30 al Civico con l’orchestra Sinfonica del Teatro Carlo Felice di Genova.

Eventi collaterali

Per festeggiare il 70 anni è stato predisposto anche un ricco programma di “Eventi Off”, primo appuntamento venerdì 4 ottobre alle ore 18 con “direttore per un giorno”, una sorpresa a cura del conservatorio “Castelli” di Novara.

Domenica 6 ottobre, in San Pietro Martire per “Raccolti Festival”, Paolo Pomati e Luigi Ranghino presentano: “Il pianoforte segreto. Storie inattese nell’album del Concorso Viotti”.

Sabato 11 ottobre, nel pomeriggio per le vie del centro storico: street music con gli studenti del Liceo Musicale Lagrangia e della Scuola Vallotti.

Leggi anche:  Caserme aperte per gli scolari di Vercelli

Domenica 13 ottobre sarà deciata alle visite del Museo del Teatro, al foyer del Civico per la Giornata d’Autunno del FAI.

Giovedì 17 ottobre, alle 17,30, presso la sala conferenze Upo in via Duomo 6, “70 anni di decisioni: successi, consigli, passione” con i giurati del Concorso.

Impegno comune per il “Viotti”

Alla presentazione in municipio (in Sala consiliare), sotto la regia attenta di Paolo Pomati, da anni presentatore della finale, hanno preso la parola il sindaco Andrea Corsaro, con gli assessori Mimmo Sabatino e Gianna Baucero, il magnifico rettore Upo Giancarlo Avanzi, la presidente della Società del Quartetto Maria Arsieni Robbone, Paolo Garbarino in rappresentanza della Fondazione Crv, il vice presidente della Società del Quartetto Francesco Ferraris. Tutti, in varie declinazioni, hanno ricordato quanto il Concorso significa per la città e la volontà degli Enti di farlo crescere ancora in futuro.

Concorso ambito perché duro e competitivo

Nella sua relazione il direttore artistico del Concorso Pietro Borgonovo ha sottolineato: “Il punto di forza del Concorso di Pianoforte è la grande difficoltà del repertorio richiesto che anche quest’anno e non a caso, avrà in Beethoven uno dei suoi passaggi più impegnativi. Sarà davvero doloroso per la Giuria scartare tanti ragazzi che suonano benissimo. Infatti la qualità è certamente di grande rilevanza”.

La squadra in campo

Il “cuore” organizzativo del concorso è la Società del Quartetto, affiancata da Università del Piemonte Orientale, Comune di Vercelli e Fondazione Crv.

Main sponsor Regione Piemonte, Fondazione Crt e il Lascito Avv. Eusebio Ferraris (Città di Vercelli).
Sponsor Rotary Club Vercelli, Fondazione Bpn, Soroptimist, Volvo Autovar, Gruppo Nuova Sacar, Interser Spa, Sardo e Associati broker di assicurazioni, Cricolo Ricreativo Vercelli. Diversi i sostenitori fra Enti (fra cui spiccano la federazione mondiale dei concorsi musicali e l’Atl Valvevia – Vercelli. Benefattori le famiglie Casalini e Guyot e gli Amici di Andrea Raineri.

Obiettivo di tutta questa squadra conquistare il pubblico giovane alla musica classica e far risplendere nel mondo la fama di Vercelli.

Informazioni sul nuovissimo sito web del Concorso www.concorsoviotti.it

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE