Secondo lascia la Pro: “Sono stati 8 anni grandiosi”. Ma se nessuno si farà vivo per rilevare la società si farà nero.

Secondo lascia la Pro: “Sono stati 8 anni grandiosi”

Di male in peggio. Dopo la retrocessione, nella mattina di martedì 22 maggio, è arrivata la notizia più temuta. Il presidente Massimo Secondo lascia la Pro Vercelli dopo 8 anni di gestione.

«Una conferenza stampa che non avrei mai voluto fare – esordisce il Presidente – ma che d’altra parte sapevo che il giorno di 8 anni fa quando arrivai prima o poi ci sarebbe stata. Io e il mio gruppo lasciamo la Pro Vercelli il 30 giugno come data formale. Il bilancio comunque è stato positivo, anzi da un punto di vista sportivo esaltante.

Abbiamo fatto 5 anni di Serie B, che da Vercelli non si vedevano da metà degli anni ’40 e due anni di Terza Divisione, che anche quelli Vercelli non li vedeva dagli anni ’70.

In più ci è stato lasciato uno stadio fatiscente, e da soli abbiamo costruito questo gioiellino».

Il motivo non è la retrocessione

Il Presidente ha chiarito che comunque la motivazione principale non è stata la retrocessione.

«Si sa che nel mondo di calcio si vive di gioie e di dolori. Siamo già passati per la retrocessione, quindi penso che la perdita della Categoria non ha influito. Sono arrivato ad una consapevolezza, che più di quello che si è fatto negli ultimi 8 anni non si può fare.

Leggi anche:  Corsa delle fontane a Tronzano

Non sono stato capace di riuscire a riempire questo stadio, e in più non sono riuscito a interagire con le istituzioni comunali, in primis. Lo stadio sarebbe ancora da migliorare, prima di tutto con un’area hospitality molto più gradevole.

In più, il tanto promesso Museo dello Sport, che invece è rimasto un cantiere e poi il capitolo sede. Non vedo spiragli di miglioramento».

Iscriverò comunque la squadra al Campionato di C

Ad oggi non ci sono alle porte spiragli di una nuova proprietà «Mi piacerebbe che qualche altro vercellese si faccia avanti. Io fino al 30 giugno rimango Presidente a tutti gli effetti. Se non arrivano risposteconcrete  sarò il primo a effettuare un’iscrizione tecnica per permettere alla Pro Vercelli almeno di disputare il campionato di Serie C. Se al 30 giugno del 2019, nessuno si sarà fatto avanti per acquisire questa società, allora fallirà».

Prima di chiudere il Presidente ha ringraziato tutti i tifosi e specificato: «Sia chiaro, che lascerò decisamente il mondo del calcio senza entrare né nel Trino, nè nel Milan».

Si chiudono quindi con un bilancio più che positivo sia a livello sportivo che economico gli 8 anni di gestione Massimo Secondo per la Pro Vercelli.

Fabio Marzola