Province umiliate: “La Regione ricorra contro il Governo”. Lo chiede il Cal

Province umiliate: “La Regione ricorra contro il Governo”

A poche ore dalla presa di posizione di Forza Italia ecco che il Consiglio delle Autonomie Locali (Cal) del Piemonte ha votato all’unanimità la proposta del presidente della Provincia di Vercelli di chiedere alla Regione Piemonte di ricorrere per illegittimità contro la Legge di Bilancio che ha così pesantemente penalizzato le province della nostra regione.

Il report dalla Provincia di Vercelli

È passata all’unanimità, nella odierna assemblea plenaria del CAL Piemonte, la proposta, avanzata dal Presidente della Provincia di Vercelli Carlo Riva Vercellotti, intesa a richiedere alla Regione Piemonte di sollevare la questione di illegittimità costituzionale del comma 838 e del comma 1076 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2018.

“Alle Province del Piemonte spettano, per effetto della Legge di stabilità, somme di gran lunga inferiori al loro effettivo fabbisogno nonché in palese contrasto con quanto riconosciuto alle Province di altre regioni. E questo nonostante il Piemonte sia la seconda regione d’Italia per numero di comuni e km di strade – ha dichiarato il Presidente Riva Vercellotti.

“Ecco perché ho ritenuto di insistere affinché venisse convocata con urgenza un’assemblea plenaria del CAL Piemonte e che all’odg ci fosse la proposta di formalizzare alla Regione Piemonte la richiesta di sollevare la questione di illegittimità costituzionale.”
Il CAL (Consiglio delle Autonomie Locali) è una sede di concertazione permanente tra i livelli di governo locali e regionali che ha l’obiettivo di assicurare il concorso delle autonomie locali alle scelte della Regione, ivi compresa quella di sollevare questioni di costituzionalità in via diretta avanti la Corte Costituzionale.

Leggi anche:  Elezioni comunali 2018 seconda lista a sorpresa a Balocco

“All’interno dell’Unione Province d’Italia sono stati compiuti enormi sforzi per tentare di evitare l’applicazione dei criteri inspiegabilmente già espressi in legge.
Ringrazio il Presidente del CAL Piemonte Stefano Costa, per aver convocato rapidamente l’assemblea e per aver posto la discussione all’odg. Ringrazio i colleghi che hanno compreso l’importanza di muovere in maniera coesa per il bene del Piemonte. L’unanimità raggiunta oggi riveste una grande importanza perché sancisce la vittoria del buon senso sugli schemi di partito. Mi auguro che anche la Regione ora recepisca la nostra sollecitazione con lo stesso spirito e che si adoperi con sollecitudine a far valere gli interessi dei piemontesi.”