Lettera aperta dei Giovani della Lega Nord di Vercelli

Giovani della Lega Nord: “Amministrazione in stallo”

“Nell’ultimo consiglio comunale svoltosi a Vercelli si è potuto assistere all’indomita  battaglia della Lega Nord per ridare  dignità e speranza alla città ed ai suoi cittadini, i quali sono stanchi della situazione politica in cui versa la nostra città a causa del mal governo attuato dalla Giunta Forte. Lo stallo in cui si trova l’attuale amministrazione comunale non è soltanto dovuto alla sua oggettiva  incapacità amministrativa ma anche all’assenza di una maggioranza in grado di portare avanti punti programmatici definiti dando l’impressione di vivere alla giornata senza obbiettivi di medio periodo. Da Settembre dello scorso anno mi sono avvicinato alla  politica, avvicinamento effettuato nelle fila di un movimento che ha dimostrato di parlare con cognizione di causa sulle varie criticità presenti nella nostra città. Fin da subito mi sono reso conto che l’Amministrazione Vercellese  è  ormai vicina al collasso. Infatti la Giunta Forte, che ha avuto il mandato per  governare la città di Vercelli, ha fallito e cosa ancora più grave ha privato i cittadini di ogni speranza per un futuro migliore. Del resto ritengo che l’ostinazione del Sindaco Forte, nel volere protrarre il suo mandato senza maggioranza, sia aldilà di ogni immaginazione. Il mio auspicio più sincero verso il Sindaco e la sua Giunta prendano finalmente atto nonché coscienza  della grave situazione in cui hanno condotto  la nostra Città rimane che ne traggono le dovute conclusioni dimettendosi “. Come più volte sottolineato e come ci hanno insegnato nelle sezioni del nostro movimento, le critiche restano sempre oggettive e non incorrono nella soggettività di alcuno. Noi come Giovani Padani siamo e saremo sempre tra la gente per difendere  il nostro Territorio  e restituire fiducia a tutti cittadini”.

Leggi anche:  Piscine Vercelli: spesi 4.275 euro per un parere

 Andrea Vadalà
socio sostenitore della Lega Nord Vercelli e membro del gruppo giovani padani