La Federconsumatori e la Cgil Vercelli Valsesia organizzano sul territorio vercellese, a Borgosesia e a Vercelli due incontri per dare un supporto ai clienti truffati,

Sono circa 2.500 soltanto nel Vercellese – e 88mila in tutta Italia – le persone che hanno acquistato azioni di Veneto Banca e che hanno perso gran parte dei propri investimenti. Si tratta soprattutto di risparmiatori (famiglie, pensionati, immigrati), artigiani e piccoli imprenditori che hanno acquistato titoli, azioni e obbligazioni convertibili, della banca stessa.

Per queste persone la Federconsumatori e la Cgil Vercelli Valsesia organizzano sul territorio vercellese per spiegare quale strada intraprendere per farsi restituire i soldi investiti malamente.  Il primo appuntamento si terrà venerdì 18 novembre alle ore 21 a Borgosesia, presso la sede della Cgil in via Vittorio Veneto 60, e il secondo il 25 novembre, a Vercelli, presso la sede della Camera del Lavoro, in via Stara 2, sempre alle ore 21.

In un paio d’ore per ciascun incontro, la Federconsumatori – e in particolare l’avvocato Matteo Ferrari Zanolini – spiegherà ai risparmiatori raggirati da Veneto Banca quali sia la strada da intraprendere per chiedere un risarcimento.

Leggi anche:  Assediati dalla spazzatura il video della discarica