Storica decisione comunitaria, da metà giugno via costi maggiorati per chiamate dall’estero verso l’Italia.

Se ne parla da anni, ma ora finalmente  si potrà telefonare dai paesi europei senza svenarsi. Lo stop alle tariffe in “roaming” della telefonia mobile è stata infatti approvato giovedì 6 aprile  dal .Consiglio dei ministri comunitari riuniti a Strasburgo.

Utilizzando un telefono cellulare per essere più conveniente.  La UE, quest’oggi, dunque, ha detto stop alle tariffe in “roaming”, ovvero quando l’utilizzo della propria rete telefonica mobile avviene all’estero a costi maggiorati. La novità entrerà in vigore a metà del prossimo mese di giugno, e avrà validità anche per l’invio di SMS o per l’utilizzo di Internet. Esclusi dal provvedimento, spiega Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” sono gli operatori svizzeri, che comunque, da tempo, hanno a loro volta adottato una politica dei prezzi che tiene conto delle nuove condizioni di mercato.