Studenti anti Aids Alcuni allievi del Liceo Artistico Alciati al lavoro per sensibilizzare sulla prevenzione.

Studenti anti Aids in piazza Cavour

Nella mattina di venerdì 1° dicembre le persone che affollavano piazza Cavour per il mercato hanno visto un gruppo di ragazzi all’opera. Nonostante il freddo stavano realizzando uno strano “arazzo” cucendo foglie di carta rosse sul disegno di un albero.

Era l’happening degli studenti della classe Quarta A del Liceo Artistico Ambrogio Alciati, coordinati da Diego Pasqualin.

Scopo sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids. Un tema che è andato un po’ in sordina recentemente e che invece merita attenzione.

I ragazzi hanno coinvolto anche direttamente i passanti a contribuire all’opera scegliendo i “petali” da cucire sulla composizione.

Il significato del titolo

Titolo dell’operazione [(+1) X (-1)] = -1. Una formula criptica che i promotori così spiegano: “[(+1) X (-1)] sono due individui, un più e un meno li distingue. Una regola matematica insegna che positivo per negativo produce un risultato negativo che, nel nostro caso, simboleggia la non trasmissione del virus all’interno di coppie sierodiscordanti”.
Dopo l’evento l’opera verrà ospitata all’interno del reparto di malattie infettive dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Un importante centro di ricerca per la lotta all’HIV in Italia.
Il progetto si avvale della collaborazione con il Comune della Città di Vercelli, studiodieci | not for profit | citygallery.vc e della scuola Arte e Moda di Casale Monferrato.

Leggi anche:  Giornata ringraziamento l'arcivescovo con gli agricoltori

Nel video parla l’insegnante Diego Pasqualin

 

UN ALTRO ARTICOLO SUL LICEO ALCIATI