Festa della Donna: studenti protagonisti. Appuntamento alle ore 9 al monumento alla Mondina, poi mattinata di studio e riflessione.

Festa della Donna: studenti protagonisti

Scuole in prima fila, giovedì 8 marzo, per le iniziative volute dal Comune di Vercelli in occasione della Festa della Donna.

Appuntamenti per riflettere insieme sulle conquiste sociali, economiche e politiche e sulle azioni esperibili al fine di arginare le discriminazioni tutt’ora presenti e promuovere la parità di opportunità.
Le celebrazioni inizieranno alle ore 9 al monumento alla Mondina in piazza Roma dove, in ricordo delle donne che hanno lavorato e che lavorano in condizioni di sofferenza, verrà apposta una mimosa.

A seguire, la delegazione di studenti degli istituti superiori cittadini, si sposterà presso la Cripta dell’Abbazia di Sant’Andrea per un momento di studio sul ruolo della donna nella società contemporanea.
In particolare, gli studenti si divideranno in quattro “tavoli” di lavoro: al Piccolo Studio “La donna e la famiglia”, presso la Biblioteca ragazzi “La donna, le pari opportunità e il lavoro in Italia e in Europa” e “La donna e l’istruzione”, ed infine, presso la Cripta dell’Abbazia di Sant’Andrea, “La donna nei media”. Insieme a un animatore per ciascun Tavolo, saranno gli assessori Paola Montano, Daniela Mortara, Graziella Ranghino, Andrea Raineri a coordinare i lavori.
Al termine avrà luogo, nuovamente alla Cripta, un momento comune per fare il punto sui lavori svolti dai ragazzi, con termine previsto entro le ore 13.00.
“Ci è sembrato bello – dice il sindaco Maura Forte – cambiare quest’anno i contenuti delle celebrazioni per la Festa della Donna e affidare ai ragazzi un ruolo più propositivo che li renda, appunto, direttamente protagonisti e quindi più partecipi delle problematiche e delle possibilità del mondo femminile oggi”.