Donne e lavoro i profili professionali più richiesti nel Vercellese.

Donne e lavoro la ricerca

Fra i profili più richiesti ci sono badanti, operatrici socio sanitarie, addette alle pulizie, commesse e insegnanti elementari. Sono i profili professionali femminili più richiesti nel vercellese nel 2017. La fonte dei dati è la ricerca svolta da EconLab Research Network per l’Ente bilaterale terziario di Novara, Vercelli e Verbano Cusio Ossola su incarico della Confcommercio.

I numeri

La metà dei dipendenti assunti nel 2017 nel settore terziario è donna, come pure alle quote rosa può essere ascritto il 30 per cento delle aziende attive in ambito locale. L’altro aspetto per certi versi sorprendente è che i tassi di occupazioni, soprattutto giovanili, sono migliori nel vercellese (ma anche nel resto del Piemonte Nord) rispetto alla media della regione. In provincia risulta occupato il 31,7% delle donne under 30 (un punto e mezzo in più rispetto alla media regionale).

I contratti

Poco favorevole, però, la tipologia dei contratti. Nel terziario quasi il 70% di essi è riconducibile al tempo determinato (47,6%) e alla somministrazione (21%). Aumentano del 279% dei contratti a chiamata, che hanno sostituito i voucher. Calano di quasi il 30%, invece, i contratti a tempo indeterminato.

Leggi anche:  Osenga presidente dell'Ascom Trino

L’imprenditoria

La percentuale di aziende a guida femminile resta sostanzialmente invariata rispetto al 2016. Nel Piemonte Nord la quota sfiora il 30% con un leggero aumento delle imprenditrici straniere. Per il 76% si tratta di imprese che operano nel settore terziario. Per lo più sono micro imprese legate ai servizi (44,6%), al commercio (35,1%) e al turismo (20,3%).