Il programma di venerdì, sabato e domenica.

Ultime tre serate per la Festa della Musica, una kermesse fortemente voluta dal Comune di Vercelli che ha dfebuttato mercoledì 21, giornata in cui chiunque poteva mettersi a suonare in un angolo di Ztl senza pagare la Siae… invito che però non ha avuto il seguito che avrebbe meritato. Strepitoso invece il concerto di apertura con il chitarrista bluese Paolo Bonfanti. Folto pubblico anche ieri sera, giovedì 22 giugno, sempre in piazza Cavour per  il «Claudio Saveriano Jazz Quartet», quartetto completato da Claudio Bianzino al sax tenore, Stefano Profeta al contrabbasso e da un nome pesante della scena italiana, Max Carletti, alla chitarra.
Questo il programma dei tre giorni conclusivi.

Venerdì 23 giugno arriverà un gruppo rock di Pinerolo: “Rubber Soul Beatles Tribute”, ovviamente sarà una serata in compagnia dei successi dei “favolosi quattro” di Liverpool, con una delle band più gettonate in Italia.

Sabato 24 giugno si inizia prima, alle ore 19,30 per “Rock in Plaza”, si comincerà con un aperitivo in musica che coinvolgerà gli esercenti della piazza. Protagonisti giovani gruppi e musicisti in una vera e propria anteprima della nuova edizione del Festival “Giovani Aironi” promosso dall’associazione Rinascimente. Protagoniste le band: “North Gate”, vincitori dell’edizione 2016 del contest, e i “Dusty Road Feat”.

Leggi anche:  Tattoo Day dipinti sulla pelle

Ultimo concerto domenica 25 giugno, si torna alle ore 21, con “Le vie del jazz”, Miles Davis, John Coltrane, Duke Ellington e altri grandi interpreti del jazz, riarrangiati e suonati dalla “Fav Small Jazz Ensemble”, ovvero una band della scuola Comunale di Musica F.A. Vallotti. Un’orchestra formata da grandi musicisti, ben 12 elementi: Mario Romano (flauto), Chiara Viazzo (sax contralto), Gianni Mantoan (sax tenore), Enrica Palla, Camilla Rolando, Gabriele Rolando e Sergio Arnoldi, trombe, Angelo Rolando (trombone) Carlo Barone (pianoforte), Claudio Cagnoni (contrabbasso) Alberto Rosso e Davide Ferraris (batteria). Dirige l’orchestra una grande firma del corpo docenti: Alberto Mandarini