Tommy concerto: al Civico arriva il mito. Appuntamento imperdibile con la leggenda del rock.

Tommy concerto: al Civico arriva il mito

Questa sera, venerdì 26 gennaio ore 21, una serata rock da non perdere, soprattutto per i giovani che studiano musica. Ecco la presentazione uscita lunedì sul giornale.

La prima opera rock

«Tommy» è la stata la prima opera rock a pieno titolo ed ora approda al teatro Civico di Vercelli, per la prima volta al di fuori dell’ambito ligure dove è nato il progetto.
L’appuntamento del prossimo venerdì 26 gennaio alle ore 21, è stato presentato nei dettagli al ridotto del teatro nei giorni scorsi.
«Era fra le proposte che con Maurizio Dosio avevamo pensato come spettacoli collaterali alla stagione di Prosa – ha spiegato l’assessore Daniela Mortara – questo per portare a teatro un pubblico diverso da quello abituale. L’amministrazione crede fortemente in questo progetto ma è grazie a Dosio se viene ora proposto».
Sarà una versione da concerto, con parti di narrazione ispirate al film, di cui saranno proiettate delle sequenze, ma la successione dei brani della versione musical. Versioni che furono tratte dal celebre disco degli “Who” uscito nel 1969.

Come sarà lo spettacolo

A parlare dello spettacolo erano presenti alcuni dei protagonisti della produzione.
Particolarmente appassionato l’intervento di Paolo Bonfanti, che è uno dei nomi di spicco del cast allargato. «Abbiamo deciso di proporre l’opera come un concerto, con però l’intervento di un attore che riassumerà i punti fondamentali della trama. Come noto è la storia di un ragazzino sordo, cieco e muto che assiste all’uccisione del padre. La sua vita è un dramma ed è pure bullizzato dai compagni, ma è un vero mago del flipper, un campione pazzesco. Questa storia è narrata con una serie di pezzi rock molto dinamici. E’ un lavoro ancora molto attuale, che tratta di argomenti caldi. Non è un musical facile e la nostra caratteristica è quella di aver creato un cast all’altezza con grandi musicisti. Uno spettacolo che dovrebbe essere visto dai giovani, dagli studenti».
Ed in effetti, per agevolare la partecipazione c’è un biglietto speciale a 10 euro per gli studenti delle due scuole musicali: «F.A, Vallotti» e «Liceo Musicale», ma tutti gli studenti che si presenteranno avranno uno sconto.

Leggi anche:  Patronale Asigliano 2018: ecco il programma

Un cast di grandi musicsti

Si parlava del cast. Sono una ventina di musicisti. Il gruppo «Toolittlertimeband» più un cast “aggiuntivo” di grande valore. La band è composta da Antonio Esposito (basso elettrico), Andrea Leoncini (tastiere), Gabriele Marenco (chitarra elettrica), Fabio Milanese (chitarra acustica), Massimo Modesti (tastiere), Alessandro Pelle (batteria) più il narratore, Franco Avran e Jenny Costa che garantirà la traduzione nella lingua dei segni. Questo perché lo spettacolo fu di fatto una sorta di anticipatore del concetto di “diversamente abile”, Tommy lo è.
Il cast che è un vero e proprio valore aggiunto del tutto. Il ruolo, sono quasi tutti cantanti, è quello di interpretare i personaggi della vicenda che sono anche i titoli delle canzoni.
Matteo Merli per Tommy Walker (insieme alla piccola Dana Calamano, Tommy bambino); Giulia Ottonello “The acid Queen”; Bonfanti sarà “The preacher”; Roberto Tiranti, “The Pinball Wizard”; Aldo De Scalzi, “Uncle Ernie”; Valeria Bruzzone, “Nora Walker”, Claudio Boero, “Cousin Kevin”; Agostino Marafioti (“The specialist”), Morena Campus “Sally Simpson”; Fausto Sidri, “Uncle Frank Hobbs”.

Due parole sul gruppo

«Il gruppo si è formato per un progetto legato al musical da proporre come compagnia teatrale .- ha spiegato Alessandro Pelle – abbiamo portato in scena «Jesus Christ Superstar» e man mano si è aggregato un cast di musicisti di alto livello. “Tommy” è molto più complesso di altri musical, è una musica molto bella che consiglio ai giovani. Questa credo che sia la nostra decima rappresentazione e non vediamo l’ora di salire sul palco del teatro Civico».

I biglietti

Prevendite in corso da «Dosio Music» (0161-253047). Biglietti platea primo settore a 20 euro, secondo settore e palchi 15 euro, loggione 10 euro e poi ci sono le offerte per studenti e insegnanti di cui abbiamo detto.
E’ una sfida coraggiosa e merita di essere raccolta per scoprire che l’opera rock che si avvia al mezzo secolo di vita è ancora di una straordinaria vitalità e modernità.