Patronale Asigliano 2018: ecco il programma. Primo evento giovedì 10 maggio, la fiaccolata per San Vittore. La Corsa dei Buoi sarà domenica 13.

Patronale Asigliano 2018: ecco il programma

Come al solito il programma della Festa Patronale di San Vittore di Asigliano è ricchissimo. Di fatto si può dire che la kermesse costruita ogni anno dal Comitato Folkloristico è la prima delle grandi sagre della bella stagione. Ed ecco la carrellata degli eventi proposti.

Giovedì 10 maggio

L’inizio è riservato al primo evento della parte religiosa, la fiaccolata che partirà dalle chiesa di San Vittore alle 20,30 per terminare alla chiesa parrocchiale. La Funzione Religiosa si concluderà con il canto di brani sacri da parte del Soprano Fernanda Costa.

Venerdì 11 maggio

E’ la giornata dell’inaugurazione, in cui aprono tutte le aree.
Alle 19,30 apre i battenti il Padiglione Gastronomico (polifunzionale campo sportivo).
Questo appuntamento si verificherà sempre alla stessa ora per tutte le serate.
A seguire, ore 20,45 c’è il tradizionale taglio del nastro che quest’anno sarà allietato dalla partecipazione della Banda Musicale Cittadina, Gruppo Tamburi e Majorettes di Santhià.
Questa la serie di aperture che avverranno.
43ª Mostra Mercato dell’Agricoltura (campo sportivo);
38ª Esposizione autovetture (parco comunale);
Novità – Mostra di pittura di Giuseppe Porta in ricordo dei sessant’anni dalla sua scomparsa 1958-2018 (auditorium Santa Marta)
47ª Collettiva di Pittura, fotografia e decoupage (auditorium Santa Marta).
Apertura Banco di Beneficenza (Salone Polifunzionale);
Esposizione dei lavori eseguiti dalle Scuole Materne, Elementari e Medie di Asigliano (auditorium Santa Marta);
Esposizione lavoretti degli ospiti della Casa di Riposo “Don Fagnola” di Asigliano (auditorium Santa Marta); Esposizione modellini agricoli (sotterranei parco comunale);
Per la parte musicale il primo evento sarà un tributo alla Musica Italiana con il Gruppo Musicale «La Crisi» (tensostruttura parco comunale).

Sabato 12 maggio

Alle ore 11 la Scuola di Ciclismo «Team Frogs» di Asigliano Organizza nell’area retrostante il polifunzionale. un «Gioco Ciclismo» per tesserati F.C.I. categorie Giovanile  e promozione giovanile; e alle ore 12 la gara «Short Track» per tesserati F.C.I. categorie giovanile G1 – G2 – G3 – G4 – G5 – G6.
A mezzogiorno uno dei momenti “topici” per la Corsa dei Buoi e lo scioglimento del voto, l’incanto dei carri, fase combattuta a colpi di “emine” e che incide sugli esiti della corsa del giorno dopo, sempre molto seguita.
Nuovamente ciclismo alle ore 14, questa vota con una “classica” la 12ª Edizione del «Al Gir dla Risèra» e «Trofeo Comune di Asigliano».
Alle ore 15 apre un’altra attrazione la 16ª edizione di «Saporinfiera» (parco comunale fino alle ore 24).
Altro momento di Fede alle 18 con la benedizione degli auriga sul sagrato della Parrocchiale.
La serata danzante sarà assicurata dall’orchestra di Vanna Isaia.

Domenica 13 maggio

La giornata più attesa inizia abbastanza preso, infatti alle ore 8 apre il banchetto «Un’Azalea per la lotta contro il cancro» a cura dell’Airc.

Alle ore 9 apertura dei festeggiamenti con la Banda Musicale Cittadina e Gruppo Tamburi di Santhià. Alle 9,15 allestimento e rievocazione di «Vita Militare e Civile nel Risorgimento Italiano» (area retrostante polifunzionale).

Alle 09,30 e fino alle 24 sarà nuovamente aperta «Saporinfiera».

Leggi anche:  Via delle Terre d'Acqua ARRIVO A MANTOVA

Dalle ore 10 alle 19 porte aperte al Circolo 360° Sport con prove gratuite di tennis al centro sportivo.

Alle 10 sul piazzale del municipio è previsto l’arrivo del «Carro del pane», che non corre ma ha un alto significato religioso e tradizionale.
La fase religiosa prosegue alle ore 10,30 con la Messa Solenne in onore al compatrono Vittore. Al termine la processione verso la linea di partenza della 582ª Corsa dei Buoi che scatterà alle ore 12 circa.
Per smaltire l’adrenalina e far pace per qualche inevitabile baruffa dovuta all’agonismo alle 13 il «Disnè dal Dì d’la Festa», con menù alla carta (salone polifunzionale campo sportivo);

Alle 16 la rievocazione storica di alcuni scontri armati fra austriaci e piemontesi avvenuti nel basso Vercellese nell’anno 1859 con il coinvolgimento di cavalleria, cannoni e moschetti a cura dell’Associazione Storica Compania de le Quatr’Arme (ex campo sportivo);

Alle 16,30 appuntamento più soft, con il «Pianobar al Parco», protagonista con il duo «Arial».
Ritorna la parte religiosa alle 17,30 con la preghiera in onore a San Vittore nella chiesa a lui dedicata.
Si continuerà sullo stesso registro alle 18 con la processione ed incanto del cero votivo (sagrato della chiesa parrocchiale).

Alle ore 22 il concerto della band «Explosion», sempre molto atteso dai giovani (tensostruttura parco comunale).

Lunedì’ 14 maggio

Alle ore 11 la consueta messa in suffragio di tutti i defunti asiglianesi

Alle ore 14 ingresso al Luna Park (che è attivo tutti i giorni) a un solo euro (l’incasso sarà devoluto in beneficenza).

Alle 21 l’associazione «Una Vita Tra Le Mani», organizza, ricordando Elettra Gnan, una raccolta fondi a scopo benefico.
Lo faranno con una spettacolare serata con il gruppo di danza «Hip-Hop@Energie», a seguire, direttamente da «Zelig» Davide Messina e, a conclusione di serata, sarà ospite il Gruppo «Progression» (tensostruttura parco comunale).

Martedì 15 maggio

Ancora spazio allo sport, ore 20, con la corsa podistica «I 4 Cantoni». Alle 20.30 Grande Grigliata Mista (Polifunzionale campo sportivo). Per smaltire, dalle 21,30, serata in musica con i «Movida Club» latin pop live music (tensostruttura parco comunale).

Mercoledì 16 maggio

Alle ore 20,30, nella tensostruttura del parco comunale torneranno protagonisti gli studenti del paese con lo spettacolo «La fabbrica del cioccolato», presentato dalle Scuole Medie di Asigliano.

Sabato 19 maggio

E’ un appuntamento nuovo, di solito il programma terminava il mercoledì. E’ un appuntamento di alto valore culturale, con la presentazione del libro «L’incanto della Terra d’Acqua», per valorizzare il bellissimo territorio del Vercellese, i lavori e le storie che ad esso sono legate, con la proiezione di due video a tema (Salone Santa Marta).

Dunque ben otto giorni di Fede, tradizioni, spettacolo, cultura, arte e gastronomia, per appassionare non solo gli asiglianesi ma anche un vasto pubblico che proviene dalle zone circostanti e anche da fuori provincia.
Una manifestazione che ogni anno sa sempre stupire ed è un motore di promozione per la comunità locale.