Halloween horror al Museo Leone per le Visite al Buio.

Halloween horror da applausi

Una testa parlante che sembrava uscita da un film di Cronenberg o Romero, urla da paura, vampiri e bambole meccaniche a go-go. Al centro alcuni oggetti delle collezioni museali che hanno fatto da catalizzatori per una rappresentazione magistrale dell’Officina Teatrale Anacoleti. Questa la sintesi della serata di Halloween al Museo Leone che da alcuni anni organizza le “Visite al buio”.

I quattro turni tutti esauriti

Erano in programma quattro repliche, dalle 20 alle 24 e tutti i posti disponibili sono stati prenotati perché ormai si sa che ogni volta lo staff museale diretto dal conservatore Luca Brusotto se ne inventa di veramente macabre… Quest’anno, grazie all’apporto della compagnia teatrale “Officina degli Anacoleti” il gradimento è stato se possibile ancora maggiore.

Leggende sì, ma non frottole

La cosa che ci ha colpito di più è che si è parlato solo di cose vere, di leggende e/o situazioni che sono esistite ed esistono, con un trattamento originale e completo. La comitiva si è spostata in quattro distinti “set” procedendo nelle sale buie (buie buie) solo guidati dalle torce degli accompagnatori. Ogni tanto un urlo raccappricciante e poi le quattro performance curate nei minimi dettagli. Un modo davvero intelligente oltre che accattivante di passare la sera della zucca.

Leggi anche:  Famiglia sfrattata mamma, papà e bimbi senza casa

Visita la gallery dell’evento