Effetti speciali in mostra durante il Carnevale di Santhià.

Effetti speciali le creature del premio Oscar

Una mostra spaziale in tutti i sensi farà da corollario al Carnevale di Santhià… Grazie alla collaborazione con la Fondazione Rambaldi, infatti sarà possibile ammirare le “creature” ideate dal grande artista degli effetti speciali e i suoi Oscar. L’appuntamento è per giovedì 8 febbraio alle 20, per l’inaugurazione dell’esposizione, che si intitola: «Carlo Rambaldi & gli Oscar», nelle sale del “Castello del Capitano”. La mostra osserverà i seguenti orari: giovedì 8 e venerdì 9 febbraio dalle ore 20 alle 22; sabato 10 dalle 16 alle 18 e dalle 20 alle 22, domenica 11 dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30; lunedì 12 dalle ore 16 alle 18 e dalle 20 alle 22 e martedì 13 dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Et e altri miti

In occasione del Carnevale Storico, la città avrà quindi l’opportunità di offrire al numeroso pubblico la possibilità di vedere dal vivo l’incredibile. Grazie alla preziosa collaborazione con la prestigiosa Fondazione Carlo Rambaldi, gran parte del materiale riguardante le opere del compianto Maestro degli effetti speciali, sarà visionabile e il pubblico potrà farsi un selfie proprio con lui… ET… in persona. Sarà infatti presente il gemello del modello originale utilizzato da Spielberg nel film. Il calco per la realizzazione del prototipo, il primo disegno, gli appunti, le idee per i movimenti, le espressioni, insomma emozione pura. Insieme a ET ci saranno altri incredibili reperti riguardanti tutti e tre i film che premiarono l’ingegno di Carlo Rambaldi con tre Oscar: “ET”, “Alien” e “King Kong”. Si potranno ammirare tutti i segreti del mostro di Alien, uscito dalla fantasia di Giger e diretto da Ridley Scott, i disegni originali, i meccanismi, i movimenti e ancora si potrà scoprire cosa rese indimenticabile il King Kong che sollevava con la grande mano, mossa e ideata da Rambaldi, una meravigliosa Jessica Lange. Si potranno ammirare dal vivo tutti e tre gli Oscar vinti dal Maestro ed è una prima volta assoluta.

Leggi anche:  Esordio DucaleLab 2018 al museo Leone

La Fondazione

A fare gli onori di casa saranno il direttore della Fondazione, Giuseppe Lombardi, e Daniela Rambaldi, figlia di Carlo, che è pure la Madrina del Carnevale. Ma la Fondazione Rambaldi, in accordo con la Pro Loco, ha fortemente voluto che, a fronte di un piccolissimo contributo economico richiesto per visitare la mostra, destinato a opere di solidarietà, tutti i bambini avessero libero accesso all’evento, per non negare a nessuno la possibilità di toccare con mano, fotografare ed emozionarsi di fronte a un idolo assoluto. Quel meraviglioso goffo extraterrestre che tutto il mondo ha amato e amerà per sempre come simbolo di tenera amicizia fra popoli e interi mondi. Santhià sarà per qualche giorno la sua «telefono – casa», ma, ne siamo certi, il pubblico si stringerà intorno a lui per non farlo sentire solo.