Concerto natalizio con le voci della Cattedrale di Vercelli e le musiche dei suoi leggendari maestri.

Concerto natalizio in San Cristoforo

Un concerto “Verso il Natale” che per l’associazione vercellese VercelliViva ha un significato in più, suggella infatti l’anno del venticinquennale di fondazione.

Il sodalizio nell’occasione ha promosso un progetto legato alle composizioni della Cappella Eusebiana, oggi retta da mons. Denis Silano, “Lo si è intitolato – spiega il presidente Antonino Ruffino – Progetto Musica 2017 e lo si è articolato in tre momenti distinti ma convergenti nello stesso obiettivo culturale. Valorizzare gli studi e le ricerche intorno al patrimonio storico-artistico dei Manoscritti Musicali dei Maestri della Cappella Eusebiana del Duomo di Vercelli”.

Un lavoro che venne avviato più di trent’anni fa da don Dante Destefanis, grande compositore vercellese, il Progetto Musica 2017 ha il patrocinio e contributo di Comune e Fondazione Crv.
In questo contesto va visto l’appuntamento di giovedì 7 dicembre nella chiesa di San Cristoforo (ore 21) a ingresso libero dal titolo Vox Ecclesiae Cathedralis.
“VercelliViva certamente non si vuole aggiungere ad altre prestigiose realtà nell’organizzare concerti”. Ha spiegato alla presentazione dell’evento il professor Angelo Fragonara, aggiungendo: l’attenzione per la “Cappella Eusebiana” deriva piuttosto dal fatto che attraverso la riscoperta delle partiture dell’archivio del Duomo possiamo leggere pezzi di storia e di cultura della nostra città”.

Fragonara e don Denis hanno anche annunciato un cd per il prossimo anno.
Il concerto di giovedì ruota intorno al secondo brano che sarà eseguito «Beatus vir», tratto da «Harmonia super vespertinos psalmos» di Orazio Colombano. Opera che è stata ripubblicata in edizione moderna dalla casa editrice elvetica «Vox Antiqua», specializzata in musica antica, il che la dice lunga sul livello europeo della scuola musicale sacra vercellese. Il volume sarà disponibile la sera del concerto ed è stato realizzato con il contributo di VercelliViva e della Fondazione Crv.

Leggi anche:  Musiche verso Natale con VercelliViva

Il libro sul capolavoro di Colombano

“E’ lo sviluppo della tesi di laurea che ho sostenuto alla Pontificia Accademia di Musica Sacra – spiega mons. Silano – è la prima opera a stampa che si conosca firmata da un maestro di cappella. Colombano è stato un grande della musica sacra tra 500 e 600, fu a Vercelli per 15 anni, dopo andò a Roma con Frescobaldi”.

Il programma della serata

Il concerto di giovedì oltre a composizioni di Colombano (1544 ca – post 1595) presenta altri lavori di maestri eusebiani: Heredia, Centorio e lo stesso Denis Silano, con la composizione moderna Gloria dalla “Missa de Angelis”.
La parte corale è ovviamente preponderante con il Coro, Soli e Archi della Cattedrale, con l’apporto del “Coro delle Voci bianche” detto “Collegio degli Innocenti”. Solisti i soprani Giulia Musuruane e Teresa Nesci, il mezzosoprano Serena Romano, il contratenor Gianluigi Ghiringhelli, i tenori Alberto Allegrezza, Luca Ronzitti, Luca Dellacasa i bassi Davide Benetti e Alessandro Limanov Yague. La parte strumentale è assicurata da Alessandro Conrado e Paola Nervi (violini barocchi), Giorgio Lucchini (violoncello), Cristian Margaria (trombone barocco) e Carlo Montalenti (continuo). Dirigerà mons. Denis Silano.
Una serata di musica sacra e storia vercellese per affrontare la “volata” natalizia si spera con più spiritualità e meno affanno consumistico.