Ora i dettagli dell’azione di Caresanablot hanno il crisma dell’ufficialità, ma il bandito non è stato ancora identificato.

Nella giornata di ieri 21 giugno, presso l’istituto bancario Biverbanca sito in Caresanablot (VC) via Vercelli nr. 25, è stata consumata una rapina. Più nello specifico, verso le ore 16:40 circa, un individuo con il volto travisato da un casco integrale da motociclista, verosimilmente italiano, armato di “taser”, ha fatto ingresso all’interno dell’istituto approfittando degli istanti in cui due dipendenti, terminato l’orario di lavoro, si accingevano ad uscire dalla struttura.
L’uomo, nell’attimo di apertura della porta girevole, spingeva con violenza i due soggetti all’interno dell’edificio e, minacciandoli con il taser, li obbligava a spegnere l’allarme e ad aprire la cassaforte dalla quale prelevava contante per un ammontare pari a circa € 150.000.
Al termine dell’azione delittuosa il rapinatore costringeva i due dipendenti a rifugiarsi all’interno di una delle stanze dell’istituto e successivamente si dava alla fuga.

Sul posto è intervenuto personale della Squadra Volante, della Squadra mobile e del locale Gabinetto di Polizia Scientifica.
Indagini in corso.