E’ dell’italiano Manuel Vitali il primo posto per il miglior film.

Si è chiuso ieri, con la proiezione dei film, “Cinemadamare” a Vercelli. Lo staff con il direttore del festival, Franco Rina, han presentato 32 film in concorso alla decima “Weekly Competition” della kermesse internazionale. Presenti all’appello registi da Kenya, Polonia, Argentina, Austria, Russia, Georgia, Brasile, Usa, Bulgaria, Spagna, Italia, Portogallo, Croazia, Canada, India, Sudan, Pakistan, Grecia, Indonesia e Libano. Al primo posto per il premio “Miglior film” si è classificato “Il custode” dell’italiano Manuel Vitali. Secondo posto per il canadese Colt St.George con “An interview with Forest St. James, Blanket Fort Architect”. Terzo il russo Grigory Danilov con “Blue plastic cover”. Fra i premi speciali, è stata nominata migliore attrice la brasiliana Anna Soarer De Oliveira, nel cast di “Cheesecake” di David West. Lo stesso West, statunitense, ha vinto il premio per la miglior fotografia con “Last confession” di Maurice Murage. Il premio per il miglior montaggio è invece andato all’italiano Simone Vacca per il suo “Il cuore rivelatore”.