La decisione del Questore

Il Questore di Vercelli ha disposto la sospensione di 15 giorni della licenza  per il commercio di oggetti preziosi a carico di un negozio che svolge prevalentemente l’attività di cd. “compro-oro”, situato nel centro di Vercelli. Il provvedimento è stato adottato a seguito degli esiti del controllo svolto dall’Arma dei Carabinieri in cui è emerso che in quell’esercizio erano presenti oggetti preziosi provento di furto e che non erano stati regolarmente registrati; tra l’altro, figuravano tra i clienti abituali numerose persone già denunciate per reati patrimoniali.

“Un operatore di settore recidivo – evidenzia la Questura – Lo stesso esercizio era, infatti, già stato chiuso per tre giorni dal Questore di Vercelli nello scorso mese di Aprile perché trovato, durante un controllo della Squadra Amministrativa della Questura, privo delle dovute registrazioni di alcuni oggetti d’oro, frutto di transazioni e che non erano stati fotografati come previsto dalla normativa vigente. Ecco perché la chiusura per un periodo più lungo”.

Peraltro, sempre lo stesso esercizio, è risultato essere stato più volte segnalato, dal 2013, per gravi violazioni della disciplina di settore, da altri organi di vigilanza.