Pesce in autunno, da una parte ci sono le seppie, dall’altra i calamari: eccoli qui, schierati, ai due angoli del ring, ma voi quali preferite? Non siamo qui per scegliere qual sia il mollusco migliore, ma per capire che possiamo definire entrambi come specifici di questo periodo autunnale. Nel caso delle seppie il perché è presto detto: si tratta del periodo della deposizione delle uova, quindi si avvicinano alla costa e di conseguenza la pesca cresce in quantità. Lo stesso discorso vale per i calamari: si riproducono tutto l’anno ma in primavera e in autunno in particolare.

Per un pesce in autunno

Discorso stagionale dunque, e quindi perché non concedersi questi due molluschi per una cena dal sapore di mare? I piatti che si possono preparare sono davvero un’infinità, basta essere in grado di pulire bene il materiale che si ha a disposizione. Se non siete ancora capaci nessun problema: in rete troverete fior fiore di spiegazioni, con tanto di immagini e video di supporto. Niente paura dunque ma se proprio non ve la sentite non disperate: ormai è semplicissimo trovare locali che propongono pesce di alta qualità.

Non solo seppia

Ecco di conseguenza che la seppia si può accompagnare a ripieni a base di aglio e prezzemolo, specialmente se cotta al forno. Inoltre c’è tutto il discorso inerente al nero di seppia: la pasta, con qualche pezzettino di seppia, e il riso garantiscono piatti di assoluto gusto e delicatezza. Il calamaro non si tira certo indietro quando si parla di cucina, anzi: il pensiero corre veloce alle fritture, oppure anche a delle semplici linguine con sugo di pomodoro. Basta non scambiarlo con il totano!

Leggi anche:  Cottura al cartoccio, che cosa cucinare con questa tecnica?

E poi c’è il pesce spada

Non finisce qui. Da poco è andata in archivio la stagione di pesca del pesce spada, e allora ecco aprirsi altre porte, altre vie da percorrere per chi è appassionato dei fornelli. E poi ci sono la spigola (chiamata anche branzino). Il celebre pesce si presta davvero a tantissime preparazioni, da quella al cartoccio a quella in crosta di sale, passando anche per essere ingredienti di primi piatti o di deliziosi antipasti. Può essere pescata sia a fondo che in superficie e il suo periodo di maggiore attività inizia proprio ad ottobre, per proseguire fino a dicembre.