Il gruppo consiliare presenterà una mozione con Lega Nord e Forza Italia affinché la manifestazione non si svolga più a Vercelli

«Presenteremo una mozione, insieme a Lega Nord e Forza Italia, per non far svolgere più la rassegna nella nostra città», così Enrico Demaria, consigliere comunale di Vercelli Amica commenta il finale, denso di polemiche, di “Cienamadamare”. «L’iniziativa non è certo brutta ma deve essere organizzata meglio rispetto a quanto fatto. Domenica notte le proiezioni sono andate avanti fino a ore impensabili, disturbando il sonno dei cittadini che, a qualcuno magari è sfuggito, il giorno dopo dovevano recarsi al lavoro». Ma non basta perché, afferma sempre Demaria, «pare non ci fossero nemmeno le convenzioni firmate, per cui i permessi erano inesistenti». E questo, aggiungiamo noi, significherebbe pure non poter liquidare a livello economico la stessa rassegna. Dal canto suo il sindaco Maura Forte, intervenendo durante la serata conclusiva, ha dato appuntamento al prossimo anno, chiedendo scusa per il disagio arrecato ma «Cinemadamre porta un tocco di internazionalità in città e alla nostra città. Vercelli sarà presente in tutti i luoghi nei quali i film verranno proiettati». La vicenda, possiamo scommetterci, non terminerà certamente in questo modo.