Truffa della benzina tra Bianzè e Livorno Ferraris. “La carta non funziona, mi presta dei soldi per fare rifornimento?”.

Truffa della benzina

Come riporta il portale Netweek nuovaperiferia.it ora ci provano con la “truffa della benzina”.

La segnalazione riguarda un episodio avvenuto sulla strada che collega Livorno Ferraris a Bianzè. Qui un uomo chiedeva soldi per far rifornimento alla propria auto. Il copione è sempre lo stesso. Il truffatore parcheggia la propria vettura sul ciglio della strada. Poi scende e ad ogni auto che passa e si ferma chiede del denaro per pagare il rifornimento di benzina perché nel vicino distributore in quel momento non funziona il pagamento con carta o bancomat. Promette di restituirli il giorno dopo… Ma questa volta gli è andata male e la donna presa di mira non c’è cascata.

Altri dettagli su nuovaperiferia.it