Sindaca dimettiti. Lo chiedono il deputato grillino, il consigliere regionale Andrissi e Michelangelo Catricalà.

Sindaca dimettiti: “Non si resta incollati alla sedia”

“La sindaco di Vercelli rimane incollata senza vergogna alla sua poltrona. C’è da aspettarsi che neanche la condanna nel processo firme false la farà spostare. Il reato sarà prescritto tra meno di un anno e nel frattempo lei stessa non nega la possibilità di prendere tempo ricorrendo in appello. Troviamo tutto questo insopportabile e inqualificabile”.  A parlare è il parlamentare grillino Mirko Busto. “Questo sindaco è ormai noto per la sua ipocrisia: è sorda alle richieste dai quartieri e dalle persone in difficoltà, ma non manca di trovare tempo e risorse per chi può darle consensi, aziende e persone che poco hanno a che fare con il benessere della città ma che la appoggiano incondizionatamente”.

“Ora basta. Si torni alle urne per il bene della città”

Gli eletti del 5 Stelle aggiungono: “Torniamo a chiedere le dimissioni immediate di questa giunta traballante e improvvisata. Un’amministrazione che ha dato il peggio a livello politico, tecnico e anche umano. La Forte è riuscita a rimanere in piedi solo grazie a promesse inconsistenti e a cambi di casacca in consiglio comunale: c’è anche chi prima ha raccolto firme per mandarla a casa e oggi siede in maggioranza. Per non parlare della giunta che vede un via vai continuo di assessori, evidentemente stufi di un sistema al collasso. La Forte vada a casa e i cittadini tornino alle urne per il bene comune della città”.

Leggi anche:  Ladri di rame: due vercellesi nei guai