Processo maestre: venerdì 4 maggio seconda udienza. A porte chiuse il rito abbreviato per i maltrattamenti all’asilo.

Processo maestre: venerdì 4 maggio seconda udienza

E’ cominciato giovedì 3 maggio il processo alle tre maestre della Korczak  arrestate lo scorso novembre al termine dell’elaborata indagine della Questura e della Procura di Vercelli, con i relativi video che hanno sconvolto l’Italia. A queste si era poi aggiunta un’altra insegnante con l’accusa di favoreggiamento.

Il processo avviene con rito abbreviato davanti al giudice Giovanni Campese. La prima giornata si è consumata negli adempimenti di deposito delle domande di costituzione di parte civile. Le parti lese sono più di 50 e molte famiglie hanno appunto deciso di costituirsi parte civile. Poi accolte. Pubblico Ministero Davide Pretti, il magistrato che aveva coordinato le indagini della Polizia.

Il dibattimento entrerà nel vivo proprio venerdì 4 maggio, previste tra l’altro la deposizione di una delle maestre e le arringhe dell’accusa, non si sa se ci sarà anche tempo per quelle della difesa. C’è naturalmente attesa per la richiesta delle condanne e per la successiva sentenza che si avrà comunque nel giro di breve tempo.