Polfer Vercelli recupera oro rubato. Gli agenti hanno individuato il ladro e restituito i gioielli.

Polfer Vercelli recupera oro rubato

Gli agenti della Polfer di Vercelli si sono distinti in trasferta, durante un servizio di controllo a bordo treno sul Freccia Rossa Torino-Napoli. All’altezza della stazione di Bologna i poliziotti hanno chiesto i documenti personali ad uno straniero. L’uomo totalmente sprovvisto di documenti d’identificazione ed eccessivamente agitato e nervoso li ha insospettiti, approfondendo gli accertamenti hanno poi trovato  un grosso involucro, avvolto da nastro adesivo, con all’interno una maglietta da bambino. Dentro vi erano nascosti numerosi monili da donna in oro. Merce di cui lo straniero non è stato in grado di giustificare il possesso.

Una piccola gioielleria addosso

In complesso  7 braccialetti, 3 anelli, un paio di orecchini, una collana e due girocollo. L’involto era celato nella maglia intima indossata dall’uomo.
Arrivati a Firenze gli agenti hanno condotto il fermato negli uffici Polfer. Qui è stata accertata l’identità: l’uomo è risultato essere un cittadino egiziano trentenne, residente a Milano. Ma di fatto domiciliato ad Empoli.

Un immigrato regolare sul territorio nazionale, ma con svariati alias e precedenti per reati contro il patrimonio. Sulla provenienza dei gioielli l’egiziano non ha rivelato nulla.
L’uomo è stato dunque deferito all’Autorità Giudiziaria per ricettazione. Contestata pure  la mancata esibizione del documento di riconoscimento. L’oro è stato sottoposto a sequestro e sono partite le indagini per accertarne la provenienza.

Leggi anche:  Evasione milionaria: nei guai 8 imprenditori

Brillanti indagini

Dopo una serie di accertamenti e riscontri effettuati, la Polfer di Vercelli è riuscita a risalire ad un furto subito da una cittadina tunisina a Firenze il 21 dicembre 2017 in casa.

Nella circostanza i Carabinieri intervenuti avevano rinvenuto il portafoglio dell’egiziano con i documenti personali. Da lì ed era partita nei suoi confronti una denuncia per furto. I gioielli hanno un valore complessivo di 5.000 euro.
Con il ritrovamento dei gioielli addosso, l’egiziano non ha più potuto negare le proprie responsabilità. L’oro, identificato con certezza è stato poi restituito alla legittima proprietaria.
L’egiziano ha così visto aggiungersi il reato di furto alla denuncia.