La rabbia di essere stato lasciato solo dagli amici e qualche bicchiere di troppo hanno giocato un brutto scherzo ad un 42enne residente in Sesto San Giovanni che, tra venerdì e sabato, aveva trascorso la serata alla discoteca “Il Globo” di Borgo Vercelli. I Carabinieri della Stazione sono intervenuti nel parcheggio della discoteca alle 03:30 circa di sabato, su richiesta del 42enne, che aveva chiamato il N.U.E. 112 riferendo di necessitare di aiuto. All’arrivo dei militari l’uomo ha raccontato che, dopo un diverbio con gli amici con i quali era arrivato a Borgo Vercelli e trascorso la serata, questi lo avevano lasciato solo in discoteca, riprendendo l’auto con la quale erano arrivati e tornandosene a casa senza di lui. In ragione di ciò, l’uomo chiedeva ai militari delle indicazioni per poter tornare a casa, non avendo la possibilità di chiedere un passaggio ad alcuno. Pertanto, i Carabinieri fornivano indicazioni e numeri di telefono del servizio taxi ed informazioni sui treni diretti a Milano che sarebbero stati utilizzabili ormai di lì a poco, ottenendo un cortese ringraziamento. Tuttavia, mentre gli stessi militari si apprestavano a risalire sull’auto di servizio, venivano nuovamente raggiunti dal 42enne che, improvvisamente alterato, con tono arrogante ed aggressivo pretendeva di essere accompagnato a casa direttamente da loro con l’auto militare, inveendo e minacciandoli di morte qualora non l’avessero accontentato e colpendoli con calci e pugni, per poi fuggire verso la campagna. Dopo un breve inseguimento l’uomo veniva raggiunto, bloccato e tratto in arresto perché ritenuto responsabile di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, quindi condotto in caserma e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Vercelli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.