L’episodio è avvenuto venerdì 22 aprile a Moncalieri ed ha i toni della tragicommedia più che dell’azione delittuosa…

“Ladri di biclette, il ritorno”… questo potrebbe essere il titolo di un film omaggio al neorealismo… invece è quanto accaduto a Moncalieri alle prime luci dell’alba del 22 aprile, quando un finanziere, insospettito da alcuni rumori provenienti dall’ingresso di un condominio, ha sorpreso un individuo che tentava di rubare alcune biciclette, assicurate alla ringhiera dello stabile. Il cinquantenne di origine Algerina, domiciliato da tempo a La Loggia (TO), ha tentato di fuggire ma, inseguito dal militare e da un equipaggio della Guardia Finanza, è stato raggiunto e arrestato. Perquisito, è stato trovato in possesso di numerosi strumenti di effrazione tra cui una cesoia ed una pinza utilizzate per lo scasso e una catena antifurto in acciaio recisa pochi istanti prima. Il fermato, nei cui confronti sono emersi numerosi precedenti a carico, è stato processato per direttissima e posto agli arresti domiciliari. Però nel pomeriggio dello stesso giorno, al primo controllo effettuato dai Finanzieri non è stato trovato in casa. Rintracciato subito dopo, è stato nuovamente arrestato e quindi deferito, oltre che per il tentato furto aggravato, anche per il più grave reato di evasione.