Ladri di rame: due vercellesi nei guai. Sorpresi in flagrante dai Carabinieri nei pressi di Carisio.

Ladri di rame: due vercellesi nei guai

I Carabinieri di Santhià hanno denunciato  i vercellesi R.I., 50enne  e A.P., 51enne, entrambi con precedenti per concorso in furto aggravato.

Il fatto si è svolto intorno alle 17 di venerdì 13 aprile a Carisio. Qui una pattuglia di carabinieri ha notato la presenza di persone nella parte retrostante dell’ex “ristorante Garrone”.

Un luogo abbandonato, per cui la presenza è apparsa subito sospetta. Scesi dall’auto i Carabinieri hanno sorpreso i due 50enni con le mani nel sacco.

Erano infatti ancora intenti a sfilare cavi elettrici da alcuni pozzetti. Bloccati i due ladri, i Carabinieri hanno rinvenuto una matassa di cavo di circa 70 metri già sfilata ed avvolta. Trovate anche due grosse tronchesi utilizzate dai due per recidere i capi dei cavi e procedere al loro recupero.

Refurtiva e tronchesi sono state sequestrate, mentre i due 50enni sono stati condotti in caserma e denunciati all’Autorità Giudiziaria per concorso in furto aggravato.