Albergo a scrocco: da un ostello all’altro senza pagare

Albergo a scrocco

Sapevamo dei senza fissa dimora che vivono in eterno pellegrinaggio… andando da Santiago de Compostela a Roma e ritorno. Questo per poter sostare negli ostelli senza pagare… Ora arriva la notizia di una persona che sta facendo lo stesso. O almeno lo ha fatto in due episodi ai danni di alberghi della Valsesia.

La vicenda

Lo comunicano i Carabinieri di Varallo che hanno deferito in stato di libertà F.V., un 65enne italiano senza fissa dimora, perché ritenuto responsabile di insolvenza fraudolenta.
Il provvedimento è scattato dopo la denuncia presentata dal gestore di un ostello di Varallo. I Carabinieri  hanno poi accertato che l’uomo, dopo aver soggiornato dal 7 al 10 gennaio nella struttura ricettiva, se ne era allontanato senza pagare il conto.

Dalle indagini è poi emerso che lo stesso uomo, pochi giorni dopo, dal 13 al 17 gennaio, aveva ripetuto lo stesso “numero” in un albergo di Civiasco. La somma dovuta che, complessivamente, ammonta a circa 250 euro.