I militari della Stazione Carabinieri di Santhià hanno denunciato un 20enne di origine marocchina, perché ritenuto responsabile del furto aggravato di una bicicletta. Alle ore 22:00 circa del 21 febbraio, un 57enne di Santhià aveva richiesto un intervento ai Carabinieri della locale Stazione in quanto riteneva di avere visto un uomo che si stava muovendo per le vie cittadine a bordo di una bicicletta che riteneva essere la propria mountain bike che gli sarebbe stata asportata pochi minuti prima davanti ad un bar del centro.
I Carabinieri, immediatamente intervenuti, grazie alle indicazioni ricevute telefonicamente dalla vittima intercettavano il giovane marocchino e lo sottoponevano ad un controllo in piazza Aldo Moro. Nonostante il 57enne sostenesse le sue ragioni, il 20enne aveva continuato a negare di aver rubato quella bicicletta, riferendo agli operanti che gli era stata prestata da un amico.
In breve, però, valutati gli elementi raccolti, i Carabinieri hanno accertato attraverso la visione di alcuni filmati tratti dalle telecamere di videosorveglianza cittadina che la bicicletta era stata effettivamente asportata davanti ad un bar nel corso della stessa serata, procedendo, infine, alla denuncia del giovane per furto aggravato e restituendo la mountain bike al legittimo proprietario.